Accusato di aver distrutto documentazione contabile per evadere le tasse, un professionista è stato assolto

I giudici hanno accolto le tesi difensive del legale Orlando Massimo Miriello

Era stato accusato di aver emesso fatture per prestazioni inesistenti o addirittura di aver fatto sparire documenti che avrebbe dovuto tenere per obbligo di legge. La vicenda giudiziaria di un professionista catanzarese ha origine nel 2009 con la prima indagine della Guardia di Finanza, per poi proseguire nel 2014. Ma nei giorni scorsi, accogliendo le tesi difensive del legale Orlando Massimo Miriello, sezione prima monocratica del Tribunale di Catanzaro, ha assolto l’uomo dall’accusa di presunta violazione della normativa in materia di conservazione di documentazione contabile. All’esito della istruttoria dibattimentale il pubblico ministero aveva chiesto la condanna dell’imputato  i giudici hanno valutato diversamente le circostanze “perché il fatto non sussiste”.