Inchieste “Infectio” e “Malapianta”: pene dai 20 anni ai sei mesi e 59 condanne

È quanto richiesto ieri dai sostituti procuratori della Dda di Catanzaro

Pene che vanno dai 20 anni ai sei mesi e 59 condanne per un totale di circa 700 anni di carcere. È questo quanto richiesto ieri dai sostituti procuratori della Dda di Catanzaro, Domenico Guarascio e Antonio De Bernardo in conclusione della requisitoria del processo con rito abbreviato sulle inchieste “Infectio” e “Malapianta” che hanno portato allo scoperto gli affari umbri delle cosche Mannolo, Zoffreo e Trapasso di San Leonardo di Cutro (Kr).