Carabinieri Santa Caterina dello Ionio, commiato del maresciallo Pedone

Il saluto in Comune, sarà trasferito in Puglia

Dopo sette anni al Comando della Stazione Carabinieri di Santa Caterina dello Ionio, il Maresciallo Ordinario Gabriele Pedone è stato ufficialmente trasferito in Puglia, presso la Sezione di Polizia Giudiziaria della Procura della Repubblica di Brindisi.
Un incarico prestigioso, che necessita di una determinata esperienza di polizia Giudiziaria.
Il Maresciallo, a causa delle prescrizioni di natura sanitaria, ha salutato ieri l’amministrazione comunale presso la sala consiliare del Comune.

È stato consentito l’accesso a pochi cittadini in base alla disponibilità dei posti in sala, in relazione alla distanza imposta dalle norme anti Covid-19. Ad aprire l’evento, il presidente del consiglio comunale,  Maria Criniti, la quale ha ringraziato il maresciallo per la collaborazione intercorsa negli anni e per aver svolto il suo servizio con umiltà e dedizione a servizio dei cittadini. Poi ha preso la parola il maresciallo Pedone, il quale dopo aver salutato i presenti, ha ringraziato l’amministrazione comunale per la lealtà e la linearità dei rapporti tra istituzioni, che hanno contraddistinto questi anni al comando del reparto. Ha fatto una breve analisi del periodo trascorso a Santa Caterina dello Ionio, evidenziando come sia stata fondamentale l’attività preventiva e il dialogo con la popolazione. Ha parlato dell’importanza della presenza dell’istituzione in tutte le realtà del territorio, che si è rivelata utile per prevenire e risolvere diverse problematiche. Ha ringraziato i docenti della scuola media, con cui ha presentato il progetto di legalità “ScuolArma” e i colleghi che lo hanno sempre sostenuto nella linea di comando.

Ha poi preso parola il parroco, don Fabrizio Fittante, il quale ha parlato del militare, dell’uomo e del cristiano, che in questi anni ha testimoniato la fede in Cristo durante il servizio, dimostrando la sua vicinanza alla parrocchia e ai giovani. Espressioni di saluto e ringraziamento sono giunte dal capogruppo della minoranza consiliare e presidente della sezione A.I.A.C. locale, Raffaele Pilato, il quale ha ricordato il rapporto di stima reciproca e i valori improntati sul rispetto delle leggi dello stato, che hanno accompagnato il maresciallo in questi anni. Analoghi sentimenti di stima da parte dell’assessore Federica Carnovale e dall’ex presidente dell’associazione culturale “I Gabbiani” , Fortunato Colubriale, il quale ha ricordato le manifestazioni e gli eventi a cui il maresciallo ha partecipato e tenuto personalmente, come ad esempio il convegno sulla prevenzione delle truffe ai danni degli anziani.

Ha chiuso l’evento il sindaco, Francesco Severino, che ha ricordato quanto sia stata importante la collaborazione intercorsa, in ultimo durante il periodo del Lockdown, quando sentiva telefonicamente il comandante anche più volte al giorno, talvolta anche la notte, per gestire al meglio l’emergenza. Il Sindaco, ha rivolto in grosso in bocca al lupo al maresciallo e gli ha consegnato una targa da parte dell’Amministrazione comunale tutta.