Detenzione illecita di materiale esplosivo, non luogo a procedere emessa per Pilò

Sentenza del Gup di Catanzaro

“Perché il fatto non sussiste”: si è così pronunciato il Gup di Catanzaro nella sentenza di non luogo a procedere emessa nei confronti di Giovanni Pilò, accusato di aver detenuto illecitamente materiale da considerarsi “micidiale” all’interno dei locali dell’Armeria “Piló & s.a.s”.

La difesa era composta dall’avv. Vincenzo Galeota unitamente all’avv. Serena Lacarìa dello studio Pittelli di Catanzaro.