Truffa dello specchietto, il pm chiede condanne fino a 14 anni per gli imputati al processo

Si torna in aula il prossimo 30 novembre

Più informazioni su

    Condanne severe sono state chieste dal pubblico ministero di Catanzaro Domenico Assumma per gli imputati del processo denominato Broken Mirror legato all’operazione che nell’ottobre scorso aveva scovato i presunti responsabili della cosiddetta truffa dello specchietto.

    Queste le richieste dell’accusa: Simone Berlingieri 14 anni, Massimo Berlingieri, 12 anni e 8 mesi, Domenico Amato, 13 anni e 4 mesi e Renato Berlingieri 11 anni e 4 mesi. Più mite la richiesta per Antonio Amato: 6 mesi e 20 giorni. Il collegio difensivo è composto da Alessandro Guerriero, Alessio Spadafora e Sergio Lucisano.

    Secondo l’accusa i componenti della banda dello specchietto simulavano incidenti stradali per farsi risarcire da ignari automobilisti che venivano fermati per essere accusati di avere provocato un danno al loro mezzo. Per la vicenda la polizia aveva effettuati diversi arresti nell’ottobre del 2019.  Prossima udienza del processo Broken Mirror il prossimo 30 novembre.

    Più informazioni su