Vigili del fuoco, richiesta urgente dei tamponi per il personale

Richiesta inoltrata al presidente della Regione Calabria e per conoscenza al direttore regionale dei Vigili del Fuoco Calabria, ai prefetti e alla segreteria nazionale Conapo

E’ indirizzata al presidente della Regione Calabria e per conoscenza al direttore regionale dei Vigili del Fuoco Calabria, ai prefetti e alla segreteria nazionale Conapo la richiesta urgente tamponi per il personale Vigili del Fuoco a firma del segretario regionale Co.Na.Po. Calabria, Massimo Conforti.

“La preoccupante ondata epidemiologica Covid-19 – si legge nella missiva . che si sta ri-abbattendo sul Paese necessità di urgenti ed improrogabili disposizioni anche per il personale operativo dei Vigili del Fuoco calabrese che, giornalmente, continua ad operare sul territorio al fine della salvaguardia della incolumità della comunità tutta. Purtroppo anche la nostra organizzazione ha dovuto fare i conti con diversi casi di colleghi positivi in varie sedi VV.F. e, per sopperire alle carenze dei soggetti coinvolti con la coscienza di svolgere un lavoro importante per la sicurezza dei cittadini, abbiamo dovuto attuare azioni spesso “al limite“ con le attuali disposizioni legislative”.

“Noi Vigili del Fuoco – continua la nota – che, a differenza del normale cittadino, non possiamo stare al sicuro a casa nostra , perché con senso di alta responsabilità, continuiamo a ricoprire il nostro ruolo istituzionale, dobbiamo essere tutelati come le altre forze dell’ordine che, sembra, abbiano predisposto procedure di screening. La nostra organizzazione sindacale le chiede di attuare con estrema urgenza i controlli periodici (tamponi) per il personale operativo della regione, al fine di limitare un’eventuale contagio collettivo, agevolando anche il personale che con coscienza, a proprie spese, effettua già tali controlli ribadiamo, se ce ne fosse bisogno, che un eventuale importante interessamento da Covid- 19 nella nostra istituzione andrebbe a gravare pericolosamente sulla risposta del soccorso verso il cittadino”.