Quantcast

Catanzaro, oggi la ripresa. Il calendario d’ora in poi potrà dare una mano

Impegni distanziati da qui alla sosta: per Calabro l'occasione di lavorare di più sul campo e rafforzare le certezze. Domenica la Cavese, poi il Bari. Riecco Urso

Dai tre impegni nel giro di sette giorni all’unicum della domenica fino alla sosta natalizia. Cambieranno i ritmi, d’ora in poi, e sarà un bene per il Catanzaro che dopo aver inanellato appuntamenti su appuntamenti tra campionato e coppa – ben sei di fila, da fine ottobre ad oggi – avrà ora la possibilità di diluire meglio il lavoro di campo e rafforzare le certezze faticosamente portate alla luce nell’ultimo periodo.

Il prossimo impegno ufficiale per i giallorossi sarà domenica contro la Cavese degli ex Russotto, De Franco, Cannistrà e Germinale, poi nel weekend successivo si farà visita alle vecchie conoscenze De Risio e Celiento a Bari – con si spera anche Auteri ristabilito in panchina. Di seguito verranno la Turris, il Bisceglie e la Juve Stabia con la stessa scansione temporale e solo a chiusura d’anno il Catania in infrasettimanale. Un calendario più razionale e gestibile che consente anche qualche buco per rifiatare. Ieri la prima giornata di riposo concessa da Calabro alla truppa, oggi la ripresa al “Federale” con i primi movimenti in prospettiva blufoncé.

La notizia del giorno è il rientro nei ranghi di Urso, di nuovo a disposizione dopo il lungo stop infortunio – accusato a Potenza – e le cure fuori città. “The sceriff is back in town” (“lo sceriffo è tornato in città”) l’ultimo messaggio del centrocampista affidato ai social: una speranza anche per Calabro che con più giorni a disposizione potrà valutare anche i tempi del suo inserimento oltre a perfezionare gli equilibri già trovati.