L’ombra dell’accesso antimafia al Comune di Catanzaro. Per ora acquisite carte relative alle Elezioni 2017

"Si segue l’onda lunga di alcune richieste già fatte dalla Prefettura di Crotone per indagini avviate già nel 2016"

Più informazioni su

Un’indagine interna all’Asp per chiarire “quel caffè” che una delle due funzionarie, che prima avevano detto di no all’agibilità del capannone di Farmaeko e poi, secondo le intercettazioni dell’inchiesta “Farmabusiness” sono diventate gattini” è il procedimento avviato dalla terna commissariale che governa l’azienda sanitaria di Catanzaro.Ma di più.

Gli uffici della Prefettura di Catanzaro avrebbero richiesto di avere tutte le carte attinenti alle elezioni amministrative del 2017. Cosa stiano cercando ovviamente non è ancora noto, ma la richiesta fa seguito a quella già avanzata dalla stessa Prefettura di Catanzaro e da quella di Crotone in merito al sostegno elettorale del patto Civico per Cutro i cui referenti sono già in carcere con l’accusa di concorso esterno in associazione mafiosa.

Insomma si allunga l’ombra di una commissione di accesso antimafia nel governo delle istituzioni del capoluogo. Onda lunga di indagini che gli investigatori seguono da tempo e che inevitabilmente si incrociano con tornate elettorali.

Più informazioni su