Eutanasia: l’abisso nella scelta tra vivere e morire: se ne parla all’Umg

Convegno sulla piattaforma Google Meet

Più informazioni su

Oggi, 27 novembre 2020 sulla piattaforma Google Meet si è svolto il convegno dal titolo “Eutanasia: l’abisso nella scelta tra vivere e morire”, al quale hanno partecipato oltre 200 persone tra studenti e docenti universitari.

L’Associazione Universitaria Studentesca Eureka UMG, anche in questo periodo di distanza fisica dal contesto universitario, vuole continuare a dare segnali di vicinanza agli studenti attraverso l’organizzazione di attività extra didattiche e altrettanto formative, necessarie per arricchire il bagaglio culturale di ciascuno e fondamentali per mettere in risalto tematiche di attualità molto rilevanti.

A portare i saluti in nome della suddetta associazione è Maria Rosaria Francavilla, studentessa di sociologia e attivista di Eureka.

Il dibattito, eccellentemente moderato dal Prof. Domenico Bilotti, docente di Diritto e Religioni presso l’ateneo catanzarese, vede protagonisti Don Domenico Concolino, cappellano dell’Università “Magna Graecia” di Catanzaro e il Prof. Andrea Porciello, docente di Filosofia del Diritto presso la stessa università, i quali argomentano le proprie posizioni in merito alla tematica dell’eutanasia, certamente contrastanti, in maniera chiara ed esaustiva, lasciando spazio non solo ad argomentazioni prettamente dottrinali ma anche a esperienze di vita personali che hanno oltrepassato gli schermi dei pc/tablet/cellulari utilizzati e sono giunte dritte al cuore degli studenti che, anche dopo le esposizioni degli ospiti, hanno posto numerose domande.

Siamo convinti che momenti di riflessione su argomenti di carattere generale come questo siano necessari per contribuire a formare gli studenti. Le università hanno il compito di formare i professionisti e la classe dirigente del futuro, ma è necessario considerare che, oltre al sapere prettamente didattico, ciò che contribuisce a costruire una formazione completa deriva anche e soprattutto dal dibattito e dal continuo scambio di idee, strumenti che consentono di apprendere il valore del rispetto reciproco, seppur nella diversità delle opinioni personali.

 

Più informazioni su