Splende il presepe della famiglia Tripodi nella Chiesa Mater Domini foto

I parrocchiani della zona ringraziano la famiglia Tripodi che ogni anno lavora per regalare emozioni

Non li ha fermati nemmeno la pandemia. E non li fermerà mai nessuno. Tanti fedeli della parrocchia della Chiesa Mater Domini sono entusiasti e grati per il lavoro della famiglia Tripodi, con in testa papà Giuseppe sostenuto dai figli Francesco e Andreas, che anche quest’anno hanno fatto il presepe. Uno spettacolo di arte ed emozioni.

Non sono degli artisti di professione eppure ogni anno riescono a sbalordire tutti con il loro lavoro lungo diverse settimane che porta alla creazione di un’opera d’arte fatta in casa (definiamola così) e rappresenta un vanto e un valore troppo importante per i fedeli della zona. La famiglia Tripodi è da anni artefice e ideatrice del presepe di Mater Domini ed ha sempre potuto contare sulla collaborazione dei parrocchiani, ma quest’anno non è stato possibile a causa della pandemia e i tre artisti di casa hanno dovuto fare tutto da soli.

Il risultato è sempre uguale: il presepe splende nella chiesa Mater Domini. Pastorelli curati nei minimi particolari , montagne che sembrano vere e ti danno la sensazione di voler essere scalate. E poi quelle luci, alternate ad ombre e buio, che rappresentano meravigliosamente lo stato d’animo della Santa Famiglia che attende il Bambino tra paure, mistero dello Spirito Santo e immensa gioia e gloria di Gesù venuto sulla Terra. La Madonnina ha il viso dolce e magico mentre San Giuseppe sembra un nonnino che cerca abbracci. E quei piccoli vasi in terracotta che danno sensazione di poter essere adoperati ancora oggi. La lanterna che accende la speranza è davvero emblematica perchè ad accenderla sono sempre quegli uomini capaci di mantenere nel tempo le tradizioni e l’amore per quello che si fa per se stessi e gli altri. Proprio come la famiglia Tripodi.