Il talento catanzarese dietro lo spot low cost premiato alla Borsa internazionale del turismo

Ideato dalla start up Eimì Experience di Paola Scuticchio e diretto da Andrea Mauro e Vittorio Sala

C’è tutto il talento catanzarese dietro lo spot, ideato dalla start up Eimì Experience, che ha vinto nei giorni scorsi il Travel Experience Awards 2020 nell’ambito della Borsa internazionale del turismo. Mare, storia, cultura, tradizione ed enogastronomia: un mix di ingredienti che in due minuti racconta le bellezze della Calabria con un budget molto più low cost rispetto ad altri prodotti che tanto hanno fatto discutere di recente.

L’ideatrice della start up, Paola Scuticchio, esperta del territorio calabrese e nell’ambito dell’enogastronomia, ha voluto con sé un duo di registi che sapesse offrire un racconto diverso della Calabria,  interpretando lo spirito di un progetto mirato alla diffusione e alla valorizzazione delle variegate identità del territorio. Quanti di noi sognano, nel bel mezzo di una noiosa riunione, di evadere e trasportarsi con la mente in luoghi meravigliosi? Su questa base creativa, Andrea Mauro e Vittorio Sala, così come le diverse comparse tutte catanzaresi, hanno messo su il video che sulla pagina facebook della Bitesp ha raggiunto quasi 10 mila visualizzazioni, circa 4 mila reaction e 279 condivisioni.  “Un lavoro che colpisce proprio per la genialità del soggetto utilizzato, davvero un bellissimo spot pubblicitario, ideale per promuovere pacchetti turistici”, ha commentato il presidente della Bitesp, Leonardo Surico, a margine della premiazione avvenuta online.

Generico dicembre 2020

La location utilizzata per girare la parte in ufficio è uno spazio coworking su corso Mazzini, mentre a scorrere velocemente sono piccole cartoline da Catanzaro, Tropea, Pizzo, Lamezia Terme, Camigliatello, Tiriolo, Marcellinara e Sellia superiore. “Abbiamo voluto creare nella nostra città qualcosa che ci portiamo dietro da esperienze vissute nel resto d’Italia e all’estero, dando quell’impronta creativa e quel tocco di ironia che ci potesse far distinguere in un contest internazionale”, commentano Mauro e Sala. La prossima scommessa sarà quella di lavorare su uno spot specifico per la città Capoluogo? I due registi non si nascondono: “Paola, la CEO di Eimí, ha intenzione di fare altri esperimenti simili in città”.