Quantcast

Tallini tra i più votati ad Isola e Cutro, ma nel crotonese la lista con più preferenze fu quella del Pd

A luglio 2020 i magistrati chiesero un'integrazione della richiesta di custodia cautelare depositata il 19 maggio

E’ il 24 luglio 2020 quando i sostituti procuratori Paola Sirleo, Domenico Guarascio, il Procuratore aggiunto Vincenzo Capomolla, e il Procuratore Capo Nicola Gratteri, inviano una nota al Gip, ad integrazione della richiesta di custodia cautelare depositata il 19 maggio 2020 a carico dell’ormai ex consigliere regionale Domenico Tallini, sulla scorta degli elementi raccolti dai carabinieri del Ron.inv. Si legge nella nota “in continuità con i temi di prova, il fatto che Tallini Domenico, risulta tra i politici più votati nell’area crotonese di cui alla recente tornata elettorale”.

I risultati del Pd e di Tesoro di Calabria

L’analisi delle risultanze investigative a cui si fa riferimento nella nota dei magistrati, effettivamente rimandano il fatto che, nei due comuni di riferimento degli Arena e dei Grande Aracri, Isola Capo Rizzuto e Cutro, Tallini risulti tra i più votati, ma con uno scarto di poco sul secondo che, al contrario nei comuni del crotonese viene distanziato di molto.

I voti alle singole liste

A livello circoscrizionale la lista più votata è risultata  quella del Pd, con 9.544 preferenze, seguita della Lega di Salvini, con 9.055 preferenze.

Ancora, sempre in provincia di Crotone  la lista del Movimento 5 Stelle recupera  5.440 preferenze,  Carlo Tanzi 5.000  voti e Forza Italia, la lista in cui lo stesso Tallini era candidato 4.483 preferenze. ,