Quantcast

Si dà alla fuga ma viene bloccato mentre scavalca l’inferriata di un cortile: un arresto per droga

Perquisizione a casa: rinvenuto un secondo involucro contenente sostanza stupefacente

Arrestato per spaccio di sostanza stupefacente e resistenza a Pubblico Ufficiale. Il fatto è accaduto ieri in via Teano dove personale della Squadra Volante, durante i servizi di controllo del territorio, ha notato un giovane appiedato, poi risultato essere C.M. pregiudicato di anni 39 di Catanzaro. La persona, alla vista degli agenti, si è dato alla fuga in direzione degli alloggi popolari occupati da persone di etnia rom. Gli agenti lo hanno, quindi, inseguito verso due direzioni diverse al fine di poterlo individuare nella corte dei predetti edifici. Poco dopo, la personaè stata bloccata mentre scavalcava un’inferriata posta nel cortile dello stesso stabile.

In  tale fase, l’uomo si è sbarazzato di un oggetto, gettandolo in terra, poi immediatamente recuperato dagli Agenti della Squadra Volante e risultato essere un involucro di cellophane di colore bianco, del tipo termosaldato, contenente sostanza stupefacente del tipo eroina, del peso di grammi 3,57.

Durante la fase del recupero dello stupefacente, il 39enne ha iniziato ad assumere un atteggiamento violento ed aggressivo nei confronti del personale operante, dimenandosi con forza mentre era trattenuto dagli agenti, al fine di sottrarsi al controllo, apostrofando con epiteti e minacce gli agenti. Per tali motivi, i poliziotti hanno messo in ulteriore sicurezza l’uomo che, nel contempo,  ha continuato ad osteggiare le operazioni in corso ed anche la perquisizione personale. Di seguito, l’interessato è stato accompagnato presso gli Uffici della Questura.

Nel prosieguo dell’attività di P.G. è stata seguita un’ulteriore perquisizione domiciliare presso l’abitazione dell’interessato che si è conclusa con esito positivo. Infatti, nella camera in uso all’uomo, precisamente sul comodino, è stato rinvenuto un secondo involucro simile a quello già trovato in suo possesso, contenente sostanza stupefacente dello stesso tipo e del peso di grammi 1,89. Nella stessa stanza, è stato recuperato anche un bilancino di precisione perfettamente funzionante, intriso di stupefacente dello stesso genere, una punta di pugnale da sub ed un rotolo di carta alluminio con frammenti di busta di plastica di forma circolare, necessari per la confezione di dosi singole di sostanza stupefacente.

L’uomo è stato, pertanto, dichiarato in arresto poiché ritenuto responsabile dei reati di detenzione illegale ai fini di spaccio di sostanza stupefacente del tipo eroina e resistenza a Pubblico Ufficiale.

Dopo le formalità di legge l’arrestato è stato collocato agli arresti domiciliari presso la propria abitazione come disposto dall’Autorità Giudiziaria competente.