Quantcast

Aula Bunker, Uspp: incrementare gli organici

La nota stampa dell'Unione Sindacati di Polizia Penitenziaria

A seguito del sopralluogo effettuato qualche giorno fa dal Ministro della Giustizia Alfonso Bonafede e del capo della Direzione distrettuale antimafia di Catanzaro Nicola Gratteri, presso la nuova aula bunker di Lamezia Terme (CZ), realizzata in tempi record per ospitare il maxiprocesso “Rinascita Scot”  che vede alla sbarra capi e gregari della ‘ndrangheta calabrese, l’USPP (Unione Sindacati di Polizia Penitenziaria) richiama l’attenzione dei vertici per il potenziamento degli organici.

Da quanto si apprende, all’interno della stessa aula bunker notevoli e numerosi risultano gli spazi destinati agli addetti ai lavori quali magistrati, avvocati e forze dell’ordine, ma questo, probabilmente non basta!  – è quanto dichiarano Giuseppe MORETTI e Walter CAMPAGNA, rispettivamente Presidente dell’USPP  e Segretario Regionale Aggiunto.

E’ necessario – aggiungono i sindacalisti – richiamare l’attenzione del Ministro Bonafede e del capo dell’ Amministrazione Penitenziaria Dino PETRALIA al fine di prevedere un consistente incremento di personale in seno a tutti i servizi, con particolare supporto per gli uffici giudiziari. Come è noto – continuano i rappresentanti dell’USPP  – il Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria,  nell’ambito di un più vasto disegno di cooperazione istituzionale, collabora da anni con i Tribunali di Sorveglianza e le Procure della Repubblica del Territorio Nazionale ed Europeo inviando, per il supporto dei predetti uffici, unità del Corpo di polizia penitenziaria, il cui contributo è divenuto ormai prezioso.

Auspichiamo pertanto – concludono i Sindacalisti – che anche in tale occasione, il personale del corpo possa dimostrare la propria e sempre più ampia professionalità.