Quantcast

Raee: il progetto del Comune di Marcellinara arriva secondo

Il Bando è stato promosso dall’Associazione Nazionale dei Comuni Italiani (ANCI), dai Produttori di apparecchiature elettriche ed elettroniche (AEE), dalle Associazioni delle Aziende di raccolta e Centro di Coordinamento RAEE (CdC RAEE)

Il Comune di Marcellinara è arrivato secondo nella graduatoria stilata a seguito del bando nazionale che ha assegnato contributi economici per l’implementazione del sistema di raccolta dei Rifiuti di Apparecchiature Elettriche d Elettroniche (RAEE).

Il progetto di comunicazione ambientale presentato dall’Amministrazione Comunale di Marcellinara, denominato “RAEE Andate e ritorno”, ha concorso per la Misura “C” del bando promosso dall’Associazione Nazionale dei Comuni Italiani (ANCI), dai Produttori di apparecchiature elettriche ed elettroniche (AEE), dalle Associazioni delle Aziende di raccolta e Centro di Coordinamento RAEE (CdC RAEE). Per tale misura, relativa alla realizzazione di sistemi per la raccolta continuativa dei RAEE domestici sul territorio, il Comune di Marcellinara si è visto riconoscere un contributo pari a € 29.554,50, collocandosi alla seconda posizione della graduatoria, ottenendo nella valutazione 90 punti su 100.

“E’ molto gratificante – ha dichiarato il Vicesindaco Gianpiero Cittadino, con delega all’Ambiente – vedersi riconoscere un tale risultato a livello nazionale. A dimostrazione della capacità di saper proporre progetti interessanti ed innovativi che vanno nella direzione del miglioramento del servizio di raccolta dei rifiuti, in questo caso quelli derivanti dalle apparecchiature elettriche ed elettroniche. Sui rifiuti – ha proseguito il Vicesindaco Gianpiero Cittadino – abbiamo deciso di intraprendere subito, per questo inizio d’anno, misure forti e decise per non vanificare, a causa dell’incuranza di pochi nelle modalità di raccolta differenziata, gli importanti risultati raggiunti in questi anni. In queste ore sarà emessa ordinanza del Sindaco con nuove modalità tramite buste con qr code per tracciabilità e relative sanzioni per chi contravverrà alle nuove regole”.

Il progetto di comunicazione ambientale finanziato prevede per i RAEE il conferimento sia a chiamata che direttamente da parte degli utenti presso il Centro di raccolta comunale in Loc. Stazione. L’azione di sensibilizzazione si avvarrà di forme di comunicazione innovativa, e sarà prevista anche una mostra itinerante di pezzi costruiti con RAEE e la creazione di video divulgativi ed informativi. Inoltre un aspetto importante sarà la formazione degli operatori economici, il più delle volte impreparati rispetto alle modalità di ritiro e recupero del materiale RAEE. A tutto questo si aggiungerà un sistema di informatizzazione delle procedure di conferimento che privilegerà la tipologia del RAEE conferito attraverso un programma di controllo e pesatura del materiale con rilascio di apposita ricevuta che avrà lo scopo, non solo di indicare cosa è stato conferito, ma anche di fungere da “card virtuale”, per il conseguimento di punti premiali da utilizzare presso gli operatori economici che saranno chiamati ad aderire.