Quantcast

Commissione ambiente: riunione con tecnici Asp su rifiuti malati covid

L’obiettivo è ottenere dai vertici della Cittadella la redazione di un’ordinanza che regolamenti le competenze fra amministrazioni comunali e Asp

La richiesta di un incontro urgente al presidente facente funzioni Nino Spirlì e all’assessore all’Ambiente Sergio De Caprio. È quanto ha stabilito la commissione consiliare all’Ambiente presieduta da Eugenio Riccio: l’obiettivo è ottenere dai vertici della Cittadella la redazione di un’ordinanza che regolamenti le competenze fra amministrazioni comunali e Asp per la raccolta dei rifiuti prodotti dalle persone affette da Covid-19. “Un provvedimento essenziale per sanare una condizione grave che riguarda tutta la Calabria”, ha spiegato Riccio.

La decisione è stata presa all’unanimità al termine di una riunione – definita cordiale – che la commissione ha tenuto questa mattina, nella sala giunta di Palazzo De Nobili, con il funzionario del dipartimento Prevenzione dell’Asp di Catanzaro, Domenico Voci, e con il responsabile unico del procedimento (rup) di gestione rifiuti del Comune, il funzionario dell’assessorato all’Ambiente Franco Greco. Durante l’incontro è stata esaminata la situazione della raccolta rifiuti nei confronti di soggetti positivi al Covid o semplicemente in quarantena.

Il servizio per i soggetti posti in quarantena, garantito dalla Sieco, continua a funzionare in modo efficiente fin dall’inizio della pandemia, mentre quello per la raccolta dei rifiuti prodotti dai malati Covid in isolamento domiciliare è stato finora reso impossibile dall’assenza di una sintesi fra amministrazione comunale e Asp. Pur in presenza di alcune importanti linee guida dell’Istituto superiore della sanità, la sintesi – si è detto – è possibile solo con un’ordinanza regionale che finora, a differenza di quanto successo in altre Regioni, non è mai stata varata. Per questo la commissione ha sottolineato che chiederà un incontro urgente al governatore facente funzioni e all’assessore competente. “C’è la convinzione che possa trovarsi una soluzione definitiva”.

Alla riunione hanno partecipato, oltre al presidente Riccio, i consiglieri Angotti, Consolante, Corsi, Manuela e Sergio Costanzo, De Sarro, Gallo, Levato, Lostumbo, Rosario Mancuso, Pisano, Praticò e Renda.