Quantcast

Muhammad è arrivato a Casablanca. L’ultimo saluto dell’associazione Dar Assalam

Antonio Carioti ricorda l'uomo vissuto in città per oltre trent'anni

“Dopo una lunga attesa, dovuta alla burocrazia (sia italiana che marocchina) oltre alle feste, dopo ben 23 giorni dalla sua morte, Muhammad, è finalmente arrivato a Casablanca ed è stato sepolto da musulmano. Uno dei migliori che abbiamo conosciuto. Non possono mancare i ringraziamenti da parte dell’associazione musulmana Dar Assalam e, soprattutto dei suoi familiari, commossi da tanto affetto, a tutti i cittadini che lo hanno reso possibile, all’agenzia funebre (F.lli Ranieri di Catanzaro) che ci ha aiutato con infinita pazienza, a chi, nonostante tutto e tutti, nel suo ruolo di dipendente pubblico fa il suo lavoro e lo fa bene. Speriamo sia presto possibile avere un’area cimiteriale dedicata, perché nessuno debba più aspettare, così tanto, per avere una degna sepoltura, adeguata al proprio credo”.

E’ quanto scrive Antonio Carioti dell’associazione Dar Assalam.

Muhammad Ouassir, 74enne marocchino, ha vissuto per oltre trent’anni viveva a Catanzaro, ed era diventato un volto familiare per chi, ogni giorno, lo incontrava con in mano accendini e parasole che vendeva per pochi euro sul ciglio della strada, tra via Carlo V e Porta Marina.