Quantcast

Biglietteria Fdc Santa Maria, Talarico (Commissione Mobilità): ‘Utenti costretti a pagare sovrapprezzo’

'Ferrovie della Calabria risolva al più presto questo fatto grave'

Più informazioni su

    Le Ferrovie della Calabria risolvano il prima possibile il problema biglietti della stazione di Santa Maria: l’utenza non può essere vessata come sta accadendo in questi giorni.

    Lo ha detto Fabio Talarico, presidente della commissione Mobilità, sottolineando che per superare la vicenda – segnalata più volte da residenti del quartiere e portata all’attenzione dell’organismo comunale dal consigliere Giuseppe Pisano – è stata inviata apposita pec alle stesse Ferrovie della Calabria.

    “È una situazione incresciosa, ma di facilissima soluzione – ha affermato Talarico -. Nella stazione di Santa Maria la biglietteria è chiusa e il distributore automatico per l’acquisto dei titoli di viaggio fuori uso. Pertanto, quanti usufruiscono quotidianamente del servizio di Fdc, nell’impossibilità di acquistare il biglietto prima di salire sul treno, sono costretti a pagare il sovrapprezzo una volta in viaggio. In questo modo risulta triplicato il costo di una corsa, che lievita da 1,20 a 3,70 euro nemmeno fosse la metropolitana di Londra. Si tratta di un furto vero e proprio che, al danno si aggiunge la beffa, arriva durante una crisi economica gravissima anche per le famiglie. Mi appello – ha concluso Talarico – alla disponibilità di Fdc perché venga risolta una volta per tutte questa situazione rimettendo in funzione la biglietteria automatica oppure prevedendo per gli utenti che salgono sul treno a Santa Maria l’acquisto di un tagliando senza sovrapprezzo”.  

    Più informazioni su