Quantcast

“Sette sacchi di immondizia sul mio balcone. Ho superato il Covid ma da settimane nessuno li viene a prendere”

La denuncia (non isolata) di una donna di Catanzaro. "Ora sono negativa ma la spazzatura resta ancora li"

“Ho sette sacchi pieni di immondizia sul balcone. Da settimane nessuno se li viene a prendere”. La denuncia è di una operatrice sanitaria di Catanzaro che ha avuto a che fare, come molte altre persone anche della nostra città, con questa brutta bestia che si chiama coronavirus. Ora dal punto di vista della salute per lei le cose vanno meglio ma i problemi non sono certo finiti e la sua segnalazione purtroppo non è un caso unico.

“Ho avuto il Covid – fa sapere a Catanzaroinforma inviando pure una foto della sua spazzatura- ora sono negativa. Ho avuto il tempo di superare la malattia ma i rifiuti sono ancora lì. Le procedure di recupero dell’immondizia? Le conosco bene, come so che la spazzatura abbandonata in quel modo non è pericolosa per una eventuale infezione da Covid già dopo alcuni giorni, eppure nessuno la prende e nessuno mi risponde. Anche l’Asp non mi fa sapere nulla e non fa nulla. Non dovrò mica trasportarli io da qualche parte ora che posso finalmente uscire?”.

La scorsa settimana dopo altre segnalazioni avevamo provato a fare il punto della situazione specificando competenze e situazioni ma è evidente che le cose non stanno andando per il verso giusto e il paradosso è che in un momento di emergenza sanitaria mondiale non si riesca a salvaguardare, e non certo per colpa degli utenti, l’ordinaria igiene ambientale locale.

“Io ora sto bene ma, anche se ancora non ho recuperato l’olfatto – conclude la donna con una punta di ironia – suppongo che l’odore dei rifiuti sia insostenibile. Come è insostenibile la situazione. Qualcuno faccia qualcosa”.