Quantcast

Sant’Anna Hospital, domani la consegna dei 10mila fogli per la salvezza

Il presidente del Cda: "Proveremo a chiarire che la struttura è dotata di regolare certificato di agibilità"

Domattina alle 10 consegneremo gli oltre 10.000 fogli che il Dipartimento Regionale Salute ci ha richiesto. Mancherà solo l’aggiornamento del certificato di agibilità che abbiamo dovuto obbligatoriamente richiedere affinché questo ricomprendesse anche le modifiche apportate a seguito delle prescrizione Asp per la realizzazione degli spogliatoi destinati al personale di sesso maschile”. A farlo sapere è il presidente del Cda del Sant’Anna Hospital, Gianni Parisi.

In un post sui social, scrive: “Sono già stati prodotti tutti gli elaborati tecnici ivi compresi la certificazione di collaudo statico e di conformità degli impianti relativi alle varianti richieste dall’Asp ed alla riattivazione Utic. Proveremo a chiarire che il Sant’Anna Hospital è dotato di regolare certificato di agibilità – prot. n°8065 del 7 novembre 2019- e che il documento richiesto rappresenta solo un aggiornamento della detta certificazione che otterremo al massimo tra due/tre giorni. Mediamente i tempi per il rilascio di un certificato di agibilità, dalla conclusione dei lavori, sono notoriamente molto lunghi. Grazie all’impegno dei nostri tecnici abbiamo ridotto al massimo i tempi. Rivolgiamo un accorato appello al dott. Longo: faccia immediatamente verificare la regolarità di tutta la documentazione prodotta e dia la possibilità alle nostre professionalità di riaccogliere i pazienti che attendono con ansia e preoccupazione la ripresa delle attività del Sant’Anna Hospital”.