Quantcast

S.Anna Hospital può continuare ad operare per Ssn, Tar: “Impossibilità di erogare prestazioni, danno grave irreparabile”

Sospeso il provvedimento della Vigilia di Natale con cui venivano interrotte. Si tornerà davanti ai giudici amministrativi nel mese di giugno

Più informazioni su

    Il Sant’Anna potrà continuare ad operare per il Servizio Sanitario nazionale. Il Tar di Catanzaro ha accolto le tesi difensive presentate dall’avvocato Alfredo Gualtieri e quindi la sospensiva del provvedimento che la vigilia di Natale aveva gettato tutti nel panico e nello sconforto. Era come si ricorderà una nota di poche righe interrompeva le prestazioni del Sant’Anna per conto del Servizio Sanitario Nazionale.

    Il consiglio di amministrazione della clinica, rappresentato in giudizio da Alfredo Gualtieri , aveva presentato immediato ricorso.

    Oggi l’ordinanza del Tar di Catanzaro ha accetto la sospensivache ridà un po’ di fiato ai lavoratori e ai professionisti della struttura.
    Scrivono i giudici “ Ritenuto, con la cognizione sommaria propria della fase cautelare, che siano positivamente apprezzabili le allegazioni di parte ricorrente in ordine alla non imputabilità del mancato rinnovo dell’accreditamento alla struttura sanitaria, questa avendo tempestivamente presentato apposita istanza e prontamente ottemperato alle prescrizioni volta per volta disposte dalle amministrazioni

    Ravvisato il pericolo di danno grave e irreparabile nell’impossibilità per la struttura di erogare prestazioni per conto del servizio sanitario, con evidenti ricadute pregiudizievoli sulla tenuta dell’organizzazione aziendale; Ritenuto di compensare le spese della fase cautelare, accoglie la domanda cautelare e, per l’effetto, sospende l’efficacia dei provvedimenti impugnati. Fissa per la trattazione del merito l’udienza pubblica del 22 giugno 2021”

    Più informazioni su