Quantcast

Accusato di violenze domestiche e sessuali, assolto perchè il fatto non sussiste

Accolte le tesi difensive di Antonio Lomonaco difensore di un 48enne catanzarese che era stato denunciato dalla ex moglie

Percosse, ingiurie, lesioni, violenza sessuale, mancato mantenimento. Il fatto, o meglio tutti questi fatti, risalenti al 2013 e oggetto di denunce, non sussistono. Oggi il tribunale di Catanzaro, presieduto da Carmela Tedesco, a latere Flesca e Gennaro,  ha assolto D.F, catanzarese di 48 anni, dalle accuse che la sua ex moglie gli aveva mosso, rappresentandolo, agli occhi degli investigatori come un mostro, padre padrone, marito geloso fino quasi a diventare violento.

I giudici hanno accolto le tesi difensive del legale dell’uomo, Antonio Lomonaco, ritenendo che, per i  fatti specifici, quelli accaduti nel 2006 e oggetto di denuncia da parte della donna a partire dal 2012 , e quelli datati 2013, riferiti dalla ex consorte agli investigatori tra agosto e settembre dello stesso anno, non ci fossero elementi sufficienti per accogliere la richiesta del Pm e che i fatti denunciati, in realtà, non siano mai esistiti.