Quantcast

La casa dell’acqua: un servizio a chilometro zero

Controllata periodicamente attraverso analisi frequenti

Anche Amato ha la sua casa dell’acqua da cui la comunità potrà rifornirsi 24 ore su 24. Ad inaugurarla è stato il sindaco Saverio Ruga con una sobria cerimonia alla presenza anche del sacerdote don Emanuele Gigliotti che ha benedetto il nuovo servizio a disposizione dei cittadini La “casa dell’acqua” è un punto di erogazione idrica installata in Piazza Caligiuri, collegato direttamente all’acquedotto comunale, e che consentirà un rifornimento immediato e accessibile a tutti.

Si potrà scegliere di prelevare acqua naturale, naturale refrigerata o frizzante, anche attraverso l’utilizzo di una apposita card distribuita dall’amministrazione. Un servizio utile a chilometro zero per i cittadini di Amato: così il sindaco Ruga ha etichettato la “casa dell’acqua” evidenziando che “l’acqua viene controllata periodicamente attraverso analisi frequenti i cui risultati saranno resi pubblici e, inoltre, rifornendosi senza l’ausilio di mezzi di trasporto e con bottiglie di vetro si contribuirà a ridurre l’inquinamento ambientale”.