Quantcast

Rissa in carcere a Catanzaro. Tre agenti della polizia penitenziaria in pronto soccorso

Lo rende noto il sindacato Sinappe: "la direzione del carcere 'Ugo Caridi' del capoluogo di regione metta in atto interventi risolutivi e determinanti"

Più informazioni su

Rissa fra detenuti nella casa circondariale di Catanzaro. Una decina di persone, un gruppo di extracomunitari e un altro di italiani, si sono azzuffate all’interno del padiglione di reclusione ordinaria. Il bilancio è di tre agenti di polizia penitenziaria al Pronto Soccorso con prognosi ancora da definire, così come i motivi che hanno dato il via alla colluttazione. Polemica la reazione del Sindacato nazionale autonomo di polizia penitenziaria.

Attraverso il segretario regionale Roberto Magro, il Sinappe auspica che “la direzione del carcere ‘Ugo Caridi’ del capoluogo di regione metta in atto interventi risolutivi e determinanti rispetto ad una situazione che non deve più ripetersi attraverso l’allontanamento dei detenuti che si sono resi partecipi di tale accadimento. Il Sinappe inoltre esprime apprezzamento e solidarietà verso i colleghi che con abnegazione sono intervenuti a sedare la violenta rissa”.

Più informazioni su