Quantcast

Cinque persone senza fissa dimora hanno trovato ospitalità e pasti caldi nell’Oasi della misericordia di via Carlo V

Lo ha comunicato il sindaco Sergio Abramo sottolineando come il servizio sia stato affidato dal Comune alla fondazione “Città solidale” onlus

Cinque persone senza fissa dimora hanno trovato ospitalità e pasti caldi, in queste giornate di freddo polare, nell’Oasi della misericordia di via Carlo V.
Lo ha detto il sindaco Sergio Abramo sottolineando come il servizio sia stato affidato dal Comune alla fondazione “Città solidale” onlus grazie a un’apposita convenzione in essere con la realtà presieduta da padre Piero Puglisi.
Abramo ha ricordato come questo servizio, attivato su input dello stesso primo cittadino d’intesa con l’assessore alle Politiche sociali Lea Concolino, sia stato finalizzato proprio a garantire “in questi giorni di gelo un posto sicuro, caldo e confortevole per le persone senza fissa dimora”. Il sindaco ha ringraziato l’assessore Concolino, padre Puglisi e gli operatori di “Città solidale” per il lavoro portato avanti. Un ringraziamento, da parte di Abramo, anche ai medici del 118 Suem che hanno garantito, attraverso appositi tamponi, delle verifiche anti-Covid alle persone che si sono rivolte alla struttura di via Carlo V.