Quantcast

Superbonus 110%. Parte a Catanzaro il primo intervento di riqualificazione energetica

Il gruppo di professionisti si occuperà sia della progettazione che della realizzazione delle opere

Inaugurato a Catanzaro, in località Giovino, il primo intervento di riqualificazione energetica di un edificio condominiale grazie al partenariato composto da validi professionisti del settore, che hanno saputo ben sfruttare i vantaggi del “Decreto Rilancio voluto fortemente dal Governo Conte e dal Movimento 5 Stelle.

Al partenariato di professionisti, denominato Green Team di Catanzaro, fanno parte lo Studio Tecnico di Architettura, Ingegneria Edile e Sostenibilità Ambientale dell’Architetto Cristopher CAVUR; lo Studio-V Gestione Condominiale dell’amministratore Antonio VONO; la Ditta esecutrice dei lavori GIFRA srl di Francesco MARUCA e l’agenzia Immobiliare Grimaldi di Anna DURANTE.

Il gruppo di professionisti si occuperà, quindi, sia della progettazione che della realizzazione delle opere, dando inoltre ai clienti la possibilità di usufruire dello sconto in fattura, ottenendo i lavori senza alcun esborso di denaro.

“La stretta sinergia dei professionisti coinvolti ha permesso di partire velocemente in modo concreto con il Superbonus del 110%, uno strumento che avrà effetti importanti sia sull’ambiente sia sul sistema economico delle famiglie coinvolte – ha spiegato l’architetto CAVUR – Il fatto che a Catanzaro prenda già il via il primo intervento di questa natura non è un caso, ma frutto della concretezza e rapidità con cui tutti ci siamo mossi”.

L’intervento riguarderà la sostituzione di tutti gli infissi esistenti con sistemi di ultima generazione dotati di triplo vetro ed a bassissima conducibilità; la coibentazione e la correzione di tutti i ponti termici dell’involucro edilizio opaco con l’istallazione di un cappotto termico certificato e altri interventi volti al miglioramento energetico globale dell’edificio.

Grazie a questo intervento l’immobile conseguirà un miglioramento di 3 classi energetiche, riducendo del 50% le emissioni di CO2 e garantirà notevoli risparmi economici nella gestione delle future forniture energetiche.

Il gruppo di lavoro, prevede di dar seguito a questa prima esperienza, con numerosi altri interventi che riguarderanno la riqualificazione energetica di edifici condominiali e singole unità abitative, al fine di sfruttare al meglio questo strumento normativo che, per la prima volta, fornisce senza dubbio un contributo concreto alle famiglie nell’ottica di offrire non solo la possibilità di affrontare interventi costosi per la manutenzione straordinaria della propria casa a costo zero, ma soprattutto di migliorare il benessere abitativo e di avere immobili a basso impatto per l’ambiente, in piena adesione alle linee guida europee in tema di sviluppo “green”.