Quantcast

Luoghi del cuore Fai: la Torre Cavallara di Catanzaro è secondo in Calabria

Comunicati risultati finali. Nessuna torre in Italia ha avuto più voti. Il 106esimo posto complessivo

Più informazioni su

Con le comunicazioni dei dati definitivi, si è ufficializzata la classifica finale dei Luoghi del Cuore del FAI (Fondo Ambiente Italiano).

L’aggiornamento del 25 febbraio ha visto l’aggiunta dei voti provenienti dalle raccolte firme cartacee, preventivamente inviate dai singoli comitati.

La Torre Cavallara: i risultati

La Torre Cavallara di Catanzaro ha totalizzato 3.919 voti, piazzandosi al 106° posto assoluto sugli oltre 39.500 siti candidati. Scorrendo le classifiche locali e di categoria, si scopre che la Torre è giunta al secondo posto assoluto tra i luoghi candidati in Calabria, dietro il Complesso Monastico Basiliano di Santa Maria del Patire , nel Comune di Corigliano Rossano.

Ma la più grande soddisfazione di risultato arriva dalla classifica nazionale relativa alla tipologia di sito, in cui la Torre Cavallara risulta la più votata d’Italia, davanti alla Torre Colimena di Manduria (TA).

Un esempio per il territorio

I mesi di campagna del comitato sono stati contrassegnati da una presenza capillare sul territorio, durante i quali i volontari hanno coinvolto la popolazione attraverso una moltitudine di attività divulgative: eventi di carattere storico, mostre fotografiche, sensibilizzazione attraverso il coinvolgimento di personaggi della cultura, video, racconti, presenza costante sui social e sulla carta stampata, eventi online.

Un gruppo di dieci associazioni indipendenti che hanno accettato la sfida della cooperazione guardando al futuro, mettendoci la creatività, la cultura, lo studio, l’ambizione di voler donare un futuro diverso a un luogo che sembrava destinato all’oblìo.

Intendiamo ringraziare tutti i cittadini e le associazioni che hanno costituito il Comitato: Associazione di Promozione Culturale CulturAttiva, Associazione Storica Mirabilia, Associazione di Promozione Sociale Terre Ioniche, Associazione Catanzaro è la mia città, Soc.Coop.Edizione Straordinaria, Associazione KalabrianH2O, Associazione Fotografica Cromatica, Mo.d’à Momenti d’Arte APS, Associazione di Promozione Sociale Linea Jonica,Gruppo fb “Sei di Marina di Catanzaro se…”.

Luci e ombre

Questi mesi di campagna sono stati per noi fonte di grande soddisfazione. E’ stato bello e intenso vedere un interesse sempre crescente nei confronti della Torre, della sua storia, di un’idea di futuro possibile così diverso da ciò che il vissuto del territorio ci ha abituati a vivere.

Abbiamo avuto il piacere di ideare e condividere con i cittadini un percorso di ideazione di una proposta di sviluppo, nell’interesse del territorio. Questo per noi è un patrimonio preziosissimo, fatto di lavoro, fiducia, responsabilità, trasparenza, amore per i propri luoghi e la propria gente.

Allo stesso tempo non possiamo nascondere la delusione per chi non ha risposto all’appello degnamente. E’ stato un peccato non essere neanche ricevuti dalla proprietà del terreno su cui la Torre è posata, la società Medinvest. E’ stata deludente la freddezza riservataci dalla Delegazione FAI di Catanzaro, che ha preferito guardare altrove, nonostante i tentativi di coinvolgimento. Ci è dispiaciuta la distanza di molti ambienti culturali cittadini. Ci ha sorpresi il silenzio assoluto della politica cittadina, che a differenza di molti altri siti in gara in cui i Comuni sono addirittura ispiratori dell’iniziativa, non si è mai espressa ufficialmente. Un discorso che vale per tutti i gruppi consiliari, di maggioranza e opposizione: un silenzio ingombrante, assordante, rivelatore.

La Torre Cavallara: guardare al futuro.

Il numero di voti raccolti e la posizione guadagnata, permetterebbe al Comitato di presentare un progetto finanziabile dal FAI previa selezione, per il recupero o la fruizione del bene. Il regolamento prevede la possibilità di poter presentare un progetto anche se il bene è privato, ovviamente con il consenso della proprietà e con determinate condizioni relative alla gestione e utilizzo del denaro. Purtroppo per noi, considerando i rapporti con la proprietà e con le istituzioni, questa possibilità ci sarà preclusa.

Una cosa è certa: la fine della campagna dei Luoghi del Cuore FAI non determina la fine del nostro interesse per la tutela della Torre Cavallara. Continueremo a prenderci cura di questo luogo, restando sempre a disposizione di tutti i soggetti che intendessero farsi parte attiva per il recupero di questo sito così importante per il nostro territorio.

 

Più informazioni su