Quantcast

“Sfioro con le dita e ogni cosa prende vita”, premiate le scuole vincitrici

In occasione della XIV Giornata Nazionale del Braille

Più informazioni su

Premiate le scuole vincitrici del concorso “Sfioro con le dita e ogni cosa prende vita”,  indetto in occasione della XIV Giornata Nazionale del Braille.

L’iniziativa, è stata promossa, dall’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti di Catanzaro, dall’Istituto per la Ricerca, la Formazione e la Riabilitazione di Catanzaro,  dall’ Agenzia Internazionale per la Prevenzione della Cecità Comitato di Catanzaro, dall’Unione Nazionale Italiana Volontari Pro-Ciechi e  dall’USR Calabria.

Dopo giorni di intensissimo e scrupoloso  lavoro da parte dei giurati, impegnati a  selezionare i migliori tra le numerose opere presentate, durante la quattordicesima puntata dello spazio sociale, culturale e di intrattenimento a cura dalla sezione UICI di Catanzaro, sono stati decretati i vincitori .

L’evento, trasmesso dalla sede sita in via  Vincenzo Gattoleo (Piterà), in diretta Facebook e tramite collegamento alla piattaforma  Zoom, ha attirato un pubblico molto numeroso composto da insegnanti, esperti e associazioni.

Grande è stata l’emozione della referente BES, Silvana Voci, delegata dalla Dirigente Scolastica prof.ssa Maria Riccio, a rappresentare l’IC Casalinuovo,  nel momento in cui è stato assegnato il primo premio ed è stato richiesto un suo intervento.

Le due opere vincitrici sono:

Libro tattile, realizzato dai docenti e dagli alunni delle classi I  A e I C (gruppo A e B) della scuola primaria;

Plastico sul tema della  Shoah realizzato dai docenti e dagli alunni  delle classi  I A, I C, I B, II E, II B, III B , III E della Scuola Secondaria di primo grado.

L’esperienza è stata positiva per gli alunni e i docenti  coinvolti: gli spazi fisici adibiti  a laboratori si sono trasformati in officine delle idee dove sentirsi valorizzati e stimolati.

Più informazioni su