Quantcast

Cimitero di Santa Maria, loculi vuoti e defunti in attesa di sepoltura

Le lamentele dei cittadini e la risposta dell'Amministrazione comunale che spiega i ritardi registrati negli ultimi mesi

Loculi vuoti e defunti in attesa di sepoltura nel cimitero di Santa Maria: e ci si chiede quale sia il motivo che impedisca un’immediata sistemazione delle bare che attualmente hanno trovato posto nella sala dell’obitorio e nella piccola chiesa del cimitero.

“Ad oggi ho contato sei bare in attesa di sistemazione, una di queste risale al mese di gennaio – ha scritto una lettrice alla nostra redazione – Ho contato circa 40 loculi vuoti – ha proseguito – ci sono alcuni posti liberi anche nei campi 8 e 9 dove i nostri defunti avrebbero degna sepoltura. Non so quali problemi burocratici impediscano di onorare i morti e dare pace ai vivi.”

                               

La risposta fornita dall’Amministrazione comunale spiega i ritardi registrati negli ultimi mesi: “Ci sono stati dei problemi nel completamento dei nuovi loculi in quanto abbiamo dovuto apportare alcune varianti al progetto iniziale – ha detto l’assessore Franco Longo – abbiamo già autorizzato le modifiche al progetto e da oggi ripartiranno i lavori per l’ultimazione dei loculi.”

In pochi giorni la questione dovrebbe essere risolta, pare infatti che le modifiche da apportare siano di poco conto e, una volta ottenuta l’autorizzazione a procedere, richiedano poco tempo, perchè complementari all’opera già realizzata. “Completati gli interventi, il collaudo richiederà un paio di giorni al massimo – ha proseguito l’assessore – nelle more abbiamo anticipato delle operazioni di estumulazione che verranno presto sistemate, seppur con qualche giorno di ritardo.”

Problemi risolvibili in poco tempo anche per le inumazioni a terra: “Il responsabile è attualmente all’opera per individuare un’area idonea e risolvere la questione – ha concluso – mi dispiace per questi ritardi, ci sono stati degli intoppi burocratici che abbiamo dovuto risolvere ma, ribadisco, già da oggi sono ripartiti i lavori per ripristinare una gestione tempestiva dei servizi in questione.”