Quantcast

Giornata Mondiale dell’acqua: l’impegno del Consorzio di Bonifica a difesa dell’ambiente

Nella prospettiva del Recovery Plan siamo interessati anche ad un necessario e non rinviabile piano di efficientamento ed ammodernamento della rete irrigua

“Siamo impegnati a fare in modo che la disponibilità idrica agli agricoltori diventi costante e di qualità lo richiede il nostro agroalimentare”. Così esordisce il presidente del Consorzio di Bonifica Ionio Catanzarese Fabio Borrello, in occasione della Giornata Mondiale dell’acqua,  rivendicando che il Consorzio è centrale nelle politiche di investimento sulla risorsa idrica. Il Consorzio – aggiunge – gestisce 450 Km di condotte tubate,  50 Km di canalette irrigue, 3 vasche di compenso e 1 Vasca Demodulazione sul Fiume Simeri distribuendo agli agricoltori oltre 66milioni di metri cubi di acqua.

Abbiamo  – spiega Borrello – margini di ampliamento della superficie irrigata infatti possiamo contare su un’area attrezzata potenzialmente irrigua di 11mila ettari e ad oggi irrighiamo oltre 3mila ettari di terreno agricolo. Il tema che si pone allora sono gli investimenti sull’irriguo per trattenere l’acqua piovana attraverso il piano invasi piccoli e medi perché è ancora troppo poca (l’11%) quella che attualmente invasiamo. Questa è un’opzione decisiva poiché permette anche di prevenire fenomeni di dissesto idrogeologico evitando che l’acqua si riversi in modo impetuoso a valle.   Insieme all’ANBI,  – informa Borrello- abbiamo presentato progetti e proprio la Calabria si dimostra la Regione che necessita di maggiori investimenti calcolati in 527 milioni di €uro.

Nella prospettiva del Recovery Plan siamo interessati anche ad un necessario e non rinviabile piano di efficientamento ed ammodernamento della rete irrigua e su questo versante abbiamo in fase di realizzazione i lavori del progetto riguardante la sotto misura 4.3.1 investimenti in infrastrutture irrigue del Piano Nazionale di Sviluppo Rurale (PSRN) finanziato dal MIPAAF”. Per l’installazione apparecchi per il controllo e la regolazione della distribuzione idrica alle utenze irrigue dei comprensori Alli – Tacina e Alli – Copanello e altri progetti sono già stati presentati a valere sull’FSC (Fondo Sviluppo e Coesione)  ma certamente il Recovery Plan può fare la differenza. Nella Giornata Mondiale dell’Acqua  – commenta  Borrello – rilanciamo il ruolo e l’importanza dei Consorzi di Bonifica che attraverso investimenti adeguati contribuiscono a creare occupazione diretta e indiretta esaltando i valori del nostro agroalimentare di qualità. Questa  nuova e rinnovata stagione di impegno fattivo e progettuale per intercettare risorse indispensabili, vede impegnato  tutto il Consiglio dei Delegati, gli uffici del Consorzio e gli operatori sul territorio – conclude Borrello – ma per fare bene vogliamo e chiediamo che la Regione Calabria sia al nostro fianco e ci accompagni, in un rinnovato e proficuo rapporto per esaltare e potenziare il ruolo del Consorzio”.