Quantcast

Perseguitava l’ex compagna, ammonimento per un 35enne lametino

L'uomo pedinava la donna e le mandava messaggi offensivi

Perseguitava la sua ex compagna e così, ieri, l’Ufficio Anticrimine del Commissariato di P.S. di Lamezia Terme ha eseguito il provvedimento dell’ammonimento emesso dal questore della provincia di Catanzaro, Mario Finocchiaro, nei confronti di un 35enne lametino.

La vicenda era venuta all’attenzione del commissariato lametino nello scorso mese di febbraio, quando un equipaggio della squadra volanti, applicando il cosidetto “Protocollo Eva”, era intervenuto su richiesta di una ragazza, che aveva segnalato di essere seguita insistentemente dall’ex compagno.

Qualche giorno fa, a seguito di un successivo intervento dei poliziotti del commissariato, la ragazza, dopo un colloquio con personale specializzato dell’Ufficio Anticrimine, stanca e turbata di quanto stava subendo sin dallo scorso autunno, si era determinata ad avanzare la richiesta del provvedimento di ammonimento del questore, previsto dalla legge nei casi di stalking.

L’attività info-investigativa del personale del commissariato ha permesso di accertare il comportamento palesemente persecutorio dell’uomo, concretizzantesi in ripetuti appostamenti presso l’abitazione, il luogo di lavoro ed i luoghi frequentati dalla vittima, con veri e propri pedinamenti e con messaggi dal tenore offensivo, denigratorio e velatamente minatorio, che hanno inciso sulle consuete abitudini di vita della vittima e sulla sua serenità.

Tutti gli elementi raccolti sono stati rassegnati alla Divisione Anticrimine della questura di Catanzaro, che, istruita e perfezionata la procedura, ha predisposto il provvedimento di ammonimento, con il quale il questore, autorità provinciale di Pubblica Sicurezza, ha ingiunto allo stalker di cessare la sua condotta persecutoria, pena l’applicazione di ulteriori più gravi sanzioni previste dalla legge.