Quantcast

Zona rossa, Spirlì chiarisce su facebook: “E’ consentito l’asporto per bar e ristoranti”

In mattinata il consigliere regionale Francesco Pitaro aveva chiesto di revocare la sospensione di attività di asporto previste nell'ordinanza

“Il Presidente della Regione  revochi la sospensione delle attività d’asporto per bar, pub, ristoranti, gelaterie e pasticcerie. Si rischia, se non si rimedia con immediatezza, una polemica al calor bianco che, acuendo il disagio sociale in Calabria al limite della sopportazione, potrebbe sfociare in inconsulte manifestazioni di rigetto”. Lo ha scritto questa mattina il consigliere regionale Francesco Pitaro  , ma poche ore fa con un video in diretta sul suo profilo facebook, il presidente f.f. Nino Spirlì, ha chiarito: “ è assolutamente consentito l’asporto per i bar, ristoranti e pasticcerie durante il periodo di zona rossa. Così come è possibile fare consegne a domicilio”.

“Chiederò formalmente con un’istanza al presidente Spirlì che venga rettificata questa parte dell’ordinanza”, scriveva questa mattina Pitaro. Ma nei fatti il presidente ha già deciso e chiarito.

LA NOTA STAMPA DELLA REGIONE

In riferimento all’ordinanza n. 19 del 27 marzo 2021 (“Disposizioni conseguenti all’entrata in vigore dell’ordinanza del ministro della Salute del 26 marzo 2021”), la Regione Calabria precisa che «la predetta ordinanza richiama tutte le disposizioni del Titolo V del Dpcm del 2 marzo 2021 e, conseguentemente, anche l’art. 46, comma 2, il quale prevede espressamente che resta consentita la sola ristorazione con consegna a domicilio nel rispetto delle norme igienico sanitarie sia per l’attività di confezionamento che di trasporto, nonché, fino alle ore 22, la ristorazione con asporto, con divieto di consumazione sul posto o nelle adiacenze. Per i soggetti che svolgono come attività prevalente una di quelle identificate dal codice Ateco 56.3 l’asporto è consentito esclusivamente fino alle ore 18».Pertanto, «così come richiamato nell’ordinanza in oggetto, rimane consentita, con le limitazioni orarie della norma citata, l’attività dei servizi di ristorazione sia da asporto che a domicilio».