Quantcast

L’Associazione di Volontariato “Padre Pio” a sostegno di chi ha più bisogno

I volontari dell’Associazione, hanno lavorato fino alla tarda serata della vigilia di Pasqua, per permettere al maggior numero possibile di famiglie di poter allietare la Festa

Più informazioni su

Il numero delle persone indigenti nel nostro Paese è purtroppo esponenzialmente aumentato in questo terribile anno di pandemia. Un milione in più rispetto al periodo precedente, toccando quota 5,6 milioni: è il record negativo del secolo!
Nel nostro sud circa il 28% delle famiglie ha dichiarato un peggioramento delle proprie condizioni economiche nel 2020 rispetto all’ anno precedente.

L’Associazione di Volontariato “Padre Pio” di Catanzaro, particolarmente sensibile alle situazioni di disagio sociale e povertà sul nostro territorio, ha prontamente offerto la propria collaborazione all’iniziativa “a sostegno di chi ha bisogno” promossa da Coldiretti e Filiera Alimentare a Campagna Amica per la Pasqua 2021, con la compartecipazione delle più rinomate imprese del settore agroalimentare e di altre importanti realtà economiche e sociali del Paese.
Sono stati infatti devoluti all’ Associazione 10 pacchi alimentari, del peso di circa 5 quintali, contenenti generi alimentari di qualità prodotti in Italia, prontamente distribuiti a numerose famiglie di nostri concittadini, a beneficio di decine di persone in difficoltà economica.

I volontari dell’Associazione, hanno lavorato fino alla tarda serata della vigilia di Pasqua, per permettere al maggior numero possibile di famiglie di poter allietare la Festa con un pasto di qualità e testimoniare loro un segnale di vicinanza.
Uno speciale ringraziamento viene rivolto alla Coldiretti, alla ASS.Agrimercato Coperto Campagna Amica di Cosenza  ed a tutte le imprese, realtà economiche e sociali che hanno realizzato l’attività solidale, la quale, tuttavia, non cesserà con la Pasqua ma proseguirà mensilmente, in linea con quanto ormai da anni caratterizza l’operato dell’Associazione.
Un grazie di cuore, infine, a tutti i volontari che con grande entusiasmo e spirito di servizio hanno prestato le loro energie ed il loro tempo per consolare le “lacrime” di chi soffre.

Più informazioni su