Quantcast

Tangenziale di Gagliano nei viadotti a rischio: appello di Gironda

Il consigliere comunale chiede l'inserimento nel progetto di monitoraggio di ponti

Inserire anche la messa in sicurezza della tangenziale del quartiere Gagliano nel progetto di monitoraggio di ponti e viadotti finanziato dalla Regione Calabria. E’ la richiesta del consigliere comunale Francesco Gironda.

“Nelle scorse settimane – afferma – si è tenuto un primo incontro con i rappresentanti delle Province al fine di avviare le attività mirate a classificare il livello di rischio di tutti i ponti e viadotti sul territorio regionale. E’ prevista una dotazione finanziaria di circa 70 milioni di euro, un’opportunità importante da sfruttare anche per rimettere mano sull’importante infrastruttura e principale arteria di accesso al quartiere più antico della città. La tangenziale di Gagliano è stata realizzata oltre trent’anni fa e presenta, a vista d’occhio, dei punti di ammaloramento, dettati dal tempo, che necessitano un intervento di ripristino. L’auspicio è che i tecnici della Provincia di Catanzaro, ente sotto la cui competenza ricade la struttura, possano opportunamente inserire anche questo viadotto nel censimento delle opere a rischio e per cui si potrà programmare l’utilizzo delle risorse ministeriali destinate alla Calabria. Non c’è tempo da perdere – conclude Gironda – al fine di concertare con la Regione tutti gli interventi utili a scongiurare ogni eventuale rischio per la viabilità”.