Quantcast

Il Leo Club Catanzaro Host celebra la giornata della salute

Seminario online dal titolo: “Parliamone insieme: diabete e riproduzione”

Più informazioni su

Giovani che offrono il loro contributo nei più svariati settori, tramite iniziative e approfondimenti: questo è quello che rappresenta il virtuoso gruppo del Leo Club Catanzaro Host. In occasione della giornata mondiale della salute, giorno 7 Aprile, il Club ha organizzato un seminario online dal titolo: “Parliamone insieme: diabete e riproduzione”.

Ad aprire il webinar è stata la presidente del Leo Club, Maria Noto: “Il nostro obiettivo è quello di servire la collettività. Lo testimoniano le tante iniziative di solidarietà da noi promosse in questi difficili mesi segnati dalla pandemia. Ma non esiste solo il Covid e, per questa ragione, non ci siamo voluti fermare con le nostre azioni di promozione, educazione e informazione a 360°”. E’ intervenuta Claudia I.M. De Santis, referente area salute del Club e coordinatrice dell’evento, che ha evidenziato come il diabete sia effettivamente una patologia “sociale”: “Nel nostro Paese, considerando più di 3,5 milioni di persone con diabete franco, circa 1,5 milioni non sanno di averlo e 4,5 milioni sono affette da una condizione definita “prediabete”. Il fulcro della “questione diabete” non è tanto la patologia in sé, quanto tutte le conseguenze e le complicanze ad essa correlate. Un esempio è proprio l’infertilità di cui abbiamo deciso di parlare attraverso questa iniziativa, ma sono davvero innumerevoli i danni che si manifestano a livello di tanti altri organi, fino a compromettere totalmente la vita dei nostri pazienti”.

Il direttore della scuola di specializzazione di endocrinologia all’Università Magna Graecia di Catanzaro, Antonio Aversa, ha illustrato attraverso alcuni lavori scientifici come e quanto il diabete impatta sull’infertilità maschile e come questi pazienti possano migliorare, mediante cure farmacologiche e non, la loro qualità di vita e la loro condizione patologica strettamente legata allo stato riproduttivo.

Successivamente, Roberta Venturella, professore associato di ginecologia e ostetricia all’Università Magna Graecia di Catanzaro e responsabile del centro di PMA all’ospedale Pugliese Ciaccio, ha concentrato l’attenzione su alcuni aspetti fondamentali dell’infertilità femminile e della procreazione medicalmente assistita, sensibilizzando molto su questo tema così delicato con lo scopo di informare quanto più possibile le donne. Infine, Maria Mirabelli, dottoranda di ricerca in Biomarcatori delle Malattie Croniche e Complesse dell’Umg di Catanzaro, indirizzo Endocrinologia e Metabolismo, ha spiegato quali sono le caratteristiche principali del diabete gestazionale, quali i fattori di rischio, le possibilità che ogni donna ha di prevenirlo e quali sono gli strumenti per fare diagnosi e per poterlo trattare.

Più informazioni su