Quantcast

Atto vandalico ai danni di un sindacalista di Gimigliano: indagano i Carabinieri

Danneggiata nella notte l'auto di Tommaso Scozzafava della Cisl Fp. La solidarietà del sindacato

Più informazioni su

Un atto vandalico la scorsa notte è stato compiuto ai danni dell’autovettura di Tommaso Scozzafava dirigente sindacale locale di Gimigliano della Cisl Fp Magna Graecia. Il fatto è avvenuto la scorsa notte ed è stato denunciato ai Carabinieri nella giornata di oggi. Nessuna certezza ovviamente sulle motivazionI dell’atto, e se sia legato o meno alla sua attività sindacale. Solidarietà a Scozzafava è stata espressa dal segretario reggente della Cisl Fp Luigi Tallarico che sottolinea come

Al di là del danno materiale e soprattutto morale provocatogli, questa  sia la lapalissiana dimostrazione che il livello di sottocultura che imperversa nei nostri territori vorrebbe prevaricare l’opera quotidiana di quanti, come Tommaso Scozzafva, cercano di assolvere ai propri compiti d’istituto con vocazione, professionalità e spesso con spirito di abnegazione in un settore difficile, complesso e delicato come quello del Pubblico Impiego.

   Nella nostra Regione e nel nostro Territorio, purtroppo, accanto ai tanti valori positivi, che tutti conosciamo, e che non stiamo qui a ripetere, proprio per evitare di apparire tautologici, è mancata la giusta crescita culturale che consentisse di superare alcuni atavici malcostumi comportamentali i quali, accanto alla mancanza o carenza delle indispensabili garanzie di legalità, elementi basilari per qualsiasi forma di  sviluppo, sono alla base del mancato decollo di qualunque attività economica, sociale, amministrativa, di servizio ed istituzionale.

   Questi episodi, pertanto, ancorché estremamente spiacevoli dovrebbero, almeno, suscitare momenti di sincera ed indispensabile autocritica, soprattutto in questa fase storica in cui, accanto ai problemi di sempre, si aggiunge quotidianamente un numero impressionante di giovani e meno giovani, uomini e donne con livelli di demotivazione che hanno come effetto, ancor più preoccupante, quello di creare sfiducia, non solo verso tutti coloro che hanno ruoli istituzionali o di rappresentanza, ma anche verso quanti sono preposti all’erogazione di servizi ai cittadini.

   Una domanda, inoltre, ricorre fatalmente in questi casi: simili episodi si potevano evitare? Non dimentichiamo che episodi del genere non fanno alcuna differenza rispetto ad una aggressione personale, anche perché l’intento criminale, mosso dal livore/odio verso la persona non avrebbe sicuramente esitato dal compiere altri gesta.

   C’è da chiedersi, pertanto, se anche in un piccolo e tranquillo paese, com’è Gimigliano, in virtù di tali accadimenti, che appaiono incomprensibili ai più, si renda necessario aumentate le misure di sicurezza mediante il potenziamento della vigilanza del territorio sottraendo risorse pubbliche alla tranquilla comunità.  

Più informazioni su