Quantcast

Marcellinara riparte dalla lettura per tutti

Aperto un punto lettura e di scambio libri nel Palazzo Comunale

 La ripresa delle iniziative e delle attività, aperte alla cittadinanza, a Marcellinara riparte dalla cultura e dal libro: è di questi giorni, infatti, dopo il progetto presentato nell’ambito del riconoscimento ottenuto di “Città che legge”, un’ulteriore proposta presentata dall’Amministrazione Comunale di Marcellinara in risposta al Bando “Lettura per tutti”, promosso dal Centro per il libro e la lettura.

libri

“Ripartiamo dai libri e dalla lettura – ha spiegato il Sindaco Vittorio Scerbo. Abbiamo aperto un nuovo punto lettura e di scambio sul modello book sharing negli ampi spazi del Palazzo Comunale per puntare ad un’idea di biblioteca diffusa che coinvolga esercizi commerciali ed associazioni locali. L’idea è nata, qualche tempo fa, prima della pandemia – ha raccontato il Sindaco Vittorio Scerbo – quando sono rimasto piacevolmente sorpreso nel vedere che un libro, che avevo lasciato inavvertitamente su una sedia, era stato preso da un cittadino, che, nell’attesa di essere ricevuto, aveva iniziato a leggerlo. Ho pensato, per questo, che sarebbe stata un’ottima idea la creazione di uno spazio dedicato allo scambio libri ed alla lettura proprio all’interno del Palazzo Comunale dove i cittadini, per il disbrigo di pratiche quotidiane, si trovano molto più frequentemente a contatto. Con il finanziamento ottenuto dal Ministero per i beni e le attività culturali, nell’ambito del fondo di emergenza imprese e istituzioni culturali, abbiamo così ampliato ed aggiornato il patrimonio librario della biblioteca comunale ed ora è a disposizione di tutta la cittadinanza per la sua fruizione libera”.

Nell’ambito del progetto presentato per “Città che legge” ora l’auspicio è la realizzazione di una biblioteca diffusa su tutto il territorio comunale, puntando sugli spazi all’aperto, in ottemperanza alle prescrizioni anticovid, e coinvolgendo scuola, esercizi commerciali, associazioni locali e privati.

Il patto locale per la lettura, infatti, è stato sottoscritto dall’Istituto Comprensivo Statale “Don Giuseppe Maraziti” di Marcellinara; Enjoy Italia (Associazione culturale e Formazione); Centro cultura 26 (Associazione organizzatrice del Festival internazionale del dialetto); I Fili di Arianna (Associazione Femminile Culturale); Consulta Giovani “Antonio Megalizzi”; Pro Loco Marcellinara; La Persona al Centro (Associazione no-profit); Edicola “Target”; Bar “La Piazzetta”.

Il progetto “Lettura per tutti”, presentato nei giorni scorsi, invece, punta alla massima inclusione, grazie alla convenzione stipulata con la sezione provinciale di Catanzaro dell’Unione Italiana Ciechi per prevedere anche postazione per non vedenti ed ipovedenti.  Saranno così disponibili testi in modalità braille, opere registrate su file audio, postazioni informatiche finalizzate alla fruizione di libri in formato digitale. Obiettivo finale la realizzazione di libri speciali, adattati e modificati, e la possibilità di renderli fruibili a tutti, conservandoli non solo nei posti dedicati, biblioteca e Palazzo comunale, ma direttamente agli utenti interessati nei luoghi da loro più frequentati o a loro più congeniali.