Quantcast

Basso Profilo, chiuse le indagini per 85

Notificato l'avviso di chiusura delle indagini preliminari vergato dal procuratore Gratteri e dai sostituti Paolo Sirleo e Veronica Calcagno

Più informazioni su

Sono complessivamente 85 gli indagati nell’operazione Basso Profilo della Dda di Catanzaro sui presunti intrecci tra politica, ‘ndrangheta e imprenditoria tra la il capoluogo e Crotone, e che il 21 gennaio scorso ha portato all’esecuzione di 50 misure cautelari da parte della Direzione investigativa antimafia. I nomi compaiono nell’avviso di conclusione indagini firmato dal procuratore Nicola Gratteri e dai sostituti Paolo Sirleo e Veronica Calcagno.

Tra gli indagati il leader dell’Udc Lorenzo Cesa e l’ex segretario regionale del partito e attuale assessore regionale al Bilancio Francesco Talarico. Tra gli indagati figurano anche l’ex presidente di Confindustria Giovani di Crotone Glenda Giglio e Rocco Guglielmo, notaio di Catanzaro. Nel filone politico affaristico sono coinvolti Tommaso e Saverio Brutto (padre e figlio; il primo ex consigliere comunale di Catanzaro), Ercole e Luciano D’Alessandro (anche loro padre e figlio; il primo ex militare della Guardia di finanza), Antonio Gallo (ritenuto imprenditore di riferimento dei clan del Crotonese), l’imprenditore Antonio Pirrello, l’avvocato Claudio  Larussa. Cesa,  all’epoca dei fatti eurodeputato, per l’accusa, “d’intesa con Talarico” si sarebbe  impegnato “ad appoggiare il gruppo per   soddisfare le mire dei sodali nel campo degli appalti, proponendosi di fornire indicazioni su soggetti incardinati in enti pubblici, in società in house e anche in Albania”, dove Gallo avrebbe voluto trasferire e ampliare il proprio business. Talarico, da parte sua, come candidato alle elezioni politiche del 2018, avrebbe offerto il suo appoggio, “in cambio di un consistente pacchetto di voti, per introdurre Gallo e Pirrello
in ambienti politico-istituzionali nazionali”: sarebbe stato lui a presentare gli imprenditori e i Brutto a Cesa.

Gli indagati

Luigi Alecce di Catanzaro, Bruno Andreoli di Crotone, Annarita Antonelli di Olevano Romano, Edmond Baci (Albania), Henrik Baci (Albania), Antonio Santo Bagnato di Roccabernarda (Kr), Elena Banu (Romania), Luciano Basile di Palermo, Giuseppe Bonofiglio di Crotone, Rosario Bonofiglio di Roccabernarda, Tommaso Brutto di Settingiano, Saverio Brutto di Catanzaro, Mariarosaria Caliò di Catanzaro, Pierpaolo Caloiero di Crotone, Simona Cannarozzi di Ivrea, Eliodoro Carduccelli di Catanzaro, Ilenia Cerenzia di Crotone, Lorenzo Cesa di Arcinazzo Romano, Nicola Cirillo di Catanzaro, Monica Comberiati di Crotone, Eugenia Curcio di Crotone, Ercole D’Alessandro di Fuscaldo, Luciano D’Alessandro di Palermo, Vincenzo De Luca di Catanzaro, Concetta Di Noja di Torino, Giulio Docimo di Cosenza, Stefano Docimo di Cosenza, Antonella Drosi di Catanzaro, Valerio Antonio Drosi di Catanzaro, Natale Errigo di Reggio Calabria, Mario Esposito di Soveria Simeri, Carmine Falcone di Cutro, Santo Faldella di Crotone, Matteo Femia di Ivrea, Antonello Formica di Settingiano, Antonio Gallo di Catanzaro, Francesco Gallo di Squillace, Glenda Giglio di Bari, Umberto Gigliotta di Catanzaro, Antonio Grillone di Botricello, Rocco Guglielmo di Catanzaro, Odeta Hasaj (Albania), Bilar Hoxa (Albania), Domenico Iaquinta di Crotone, Alban Keta (Albania), Bledar Koci (Albania), Giuseppe La Bernarda di Torino, Rodolfo La Bernarda di Cotronei, Giuseppe Lamanna di Torino, Claudio Larussa di Catanzaro, Andrea Leone di Catanzaro, Francesco Lerose di Roccabernarda, Francesco Luzzi di Cosenza, Santo Mancuso di Catanzaro, Giuseppe Mangone di Catanzaro, Francesco Mantella di Catanzaro, Roberto Mari di Roma, Ieso Marinaro di Catanzaro, Giovanni Mazzei di Castelsilano, Antonio Melino di Catanzaro, Liberato Giuseppe Paciullo di Catanzaro, Daniela Paonessa di Catanzaro, Rositsa Pazieva (Bulgaria), Antonino Pirrello di Reggio Calabria, Raffaele Posca di Catanzaro, Andrea Rosa di Torino, Tommaso Rosa di Crotone, Victoria Rosa di Torino, Umberto Rotundo di Soverato, Rolando Russo di Catanzaro, Giovanni Lorenzo Servidio di Cosenza, Maurizio Silipo di Catanzaro, Maria Teresa Sinopoli di Catanzaro, Giorgia Sollecchia di Bracciano, Tommaso Stranges di Conflenti, Francesco Talarico di Nicastro, Rosa Talarico di Catanzaro, Matteo Tarantino di Soverato, Luca Torcia di Crotone, Rosa Torcia di Catanzaro, Giuseppe Truglia di Catanzaro, Memlin Voci (Albania), Pino Volpe di Catanzaro, Alberto Zavatta di Catanzaro, Claudio Zavatta di Gerace.

 

Gli avvocati

Del collegio difensivo fanno parte tra gli altri gli avvocati del foro di Catanzaro Raffaele Bruno, Domenico Concolino, Fabrizio Costarella, Sergio Rotundo, Antonio Carmelo Galati, Arnaldo Rotella, Giuseppe Carvelli, Luigi Falcone, Vincenzo Ioppoli, Angela La Gamma, Piero Chiodo, Eugenio Felice Perrone, Valerio Murgano, Pietro Mancuso, Enzo De Caro, Arcangelo De Caro, Francesco Iacopino, Domenico Caliò, Luca De Munda, Gregorio Aiello, Mario Cimino, Andrea Gareri, Salatore Staiano, Antonio Lomonaco, Maurizio Belmonte, Salvatore Iannone, Lucia Conte, Vincenzo Galeota, Massimiliano Carnovale, Giuseppe Fonte, Luigina Barberio, Settimio Ioppoli, Arturo Bova, Gregorio Viscomi, Roberto Fontanella, Vincenzo Varano, Francesco Rotundo, Giuseppe Pitaro, Saverio Loiero, Andrea Gatto, Giovanni Schiena, Danila Gullì. 

 

Più informazioni su