Quantcast

Interdizioni ridotte per i dirigenti regionali Belcastro, Zito e Ferrari

Erano indagati nell'ambito dell'inchiesta che ha riguardato presunti errori nei bilanci Asp di Cosenza

Più informazioni su

E’ stata ridotta a 6 mesi l’interdizione dai pubblici uffici per Bruno Zito, direttore generale regionale dipartimento della salute, difeso dagli avvocati Nicola Cantafora e Massimo Scuteri,
Modificate invece le misure per Vincenzo Ferrari (dirigente di settore del dipartimento salute) e Antonio Belcastro (direttore generale regionale dipartimento della salute):  per il primo, difeso dall’avvocato Francesco Iacopino, l’interdizione è stata ridotta da un anno a 9 mesi, mentre per Belcastro è stata ridotta a 6 mesi.

Erano tutti indagati nell’ambito dell’inchiesta sulla gestione dei conti dell’Asp di Cosenza e sui possibili reati connessi ad una presunta errata compilazione e presentazione dei bilanci dal 2015 al 2017.

 

Più informazioni su