Quantcast

Cropani chiama, Sellia marina risponde: basta discariche abusive

L'appuntamento è fissato per sabato alle ore 8

I comuni di Cropani e Sellia Marina hanno appena concretizzato la condivisione di un protocollo d’intesa che mira alla tutela  dell’area che riguarda il torrente “Scilotraco di Rocca”, naturale linea di confine, da troppo tempo regno  di incivili che, impunemente,  scaricano in maniera abusiva rifiuti, danneggiando terribilmente l’ambiente e l’immagine di queste latitudini. Chi ci passa, difficilmente ci torna.

Ora si passa dalle dichiarazioni di intenti  ai fatti. Una prima iniziativa ecologica è stata  fissata, nei pressi dell’alveo del fiume, per sabato prossimo,  22 Maggio alle ore 8:00, per impreziosire  l’accordo tra i due paesi marinari. Ci saranno le associazioni del posto.

Questa manifestazione vuole essere un primo passo verso un cammino fatto di collaborazione e sinergia, che possa portare benefici al territorio ed in particolare a questo tratto, per troppo tempo maltrattato. Oltre alle associazioni già coinvolte, l’invito è esteso a tutti coloro che vorranno prendere parte alla manifestazione,  nel rispetto delle normative anti-contagio” si legge in una nota stampa congiunta dei due paesi.

Cropani chiama, Sellia marina risponde: basta discariche abusive perché rifiuti chiamano rifiuti.