Quantcast

Inaugurazione sede Riserva Valli Cupe, Tallini: “Dispiace per la mancata presenza istituzionale del Consiglio Regionale”

A me basta la soddisfazione di essere stato il proponente di entrambe le leggi e dell’inserimento di Valli Cupe nell’altrettanto ambizioso progetto del 'Cammino Basiliano'

“L’inaugurazione della nuova sede della Riserva Naturale Regionale Valli Cupe non può che suscitare sentimenti positivi in chi ha sempre creduto nell’enorme potenzialità di questo scrigno verde. Bene ha fatto il Comune di Sersale a mettere a disposizione di questo ambizioso progetto spazi logistici adeguati. Dispiace solo che il cerimoniale dell’inaugurazione, mi auguro solo per una semplice disattenzione, non abbia contemplato la presenza istituzionale del Consiglio regionale che ha varato ben due leggi: la prima ha riconosciuto all’esperienza naturalistica su basi volontarie ‘Valli Cupe’ il prestigioso status giuridico di Riserva e la seconda ha affidato la gestione a Legambiente Calabria. E’ quanto si legge in una nota stampa di Mimmo Tallini . 

Ovviamente, mi riferisco alla partecipazione dell’attuale Presidente dell’Assemblea regionale che avrebbe potuto ben rappresentare lo sforzo compiuto dal Consiglio per investire su una realtà importante che aveva bisogno di concreti sostegni. A me basta la soddisfazione di essere stato il proponente di entrambe le leggi e dell’inserimento di Valli Cupe nell’altrettanto ambizioso progetto del ‘Cammino Basiliano’ che costituisce un’infrastruttura verde di oltre mille chilometri da Nord a Sud della Calabria. Mi sorprende anche – lo dico senza alcuno spirito polemico che guasterebbe il clima festoso dell’inaugurazione – l’assenza dal cerimoniale ufficiale di colui che, lo si voglia o no, è stato l’appassionato fondatore e promotore di Valli Cupe, l’etnobotanico Carmine Lupìa, i cui meriti naturalistici e scientifici sono universalmente riconosciuti e che non sarà un invito non spedito a farli dimenticare. Anche in questo caso, mi auguro che si sia trattato solo di una distrazione dell’organizzazione.

Se Valli Cupe è stata una straordinaria realtà che ha fatto parlare di sé in Italia e all’estero e se il ‘Cammino Basiliano’, anche questo finanziato dal Consiglio regionale, è diventato un forte attrattore turistico, lo si deve a questo appassionato professionista. Colgo infine l’occasione per augurare buon lavoro ai sindaci del comprensorio e a Legambiente, confermando che sarò sempre dalla parte di Valli Cupe per favorirne la promozione e la crescita”.