Quantcast

Educazione civica, conclusi i progetti all’ I.C. Patari-Rodari

Soddisfatta la dirigente scolastica, proficua la rete di collaborazione

Si sono appena conclusi due progetti relativi all’introduzione dell’educazione civica a scuola nell’ nell’Istituto Comprensivo I.C. Patari-Rodari di Catanzaro. La disciplina, reintrodotta con la legge 20 agosto del 2019, in tutti gli ordini di scuola, è stata inserita nella programmazione dell’Istituto sin dal primo giorno di scuola. Oltre all’insegnamento interdisciplinare pari a 33 ore annuali, nell’Istituto sono stati svolti due progetti per la promozione dell’Educazione Civica.

A scuola con la Polizia” ha coinvolto le classi quinte della scuola primaria e le prime classi della scuola secondaria di primo grado; il progetto è stato realizzato in collaborazione con i funzionari dell’Ufficio Minori della Questura di Catanzaro e con il comparto  di Polizia Postale che hanno realizzato delle video lezioni su alcuni nuclei tematici oggetto della disciplina: diritti e doveri, la Costituzione, le diseguaglianze di genere, i rischi del web. “Un grazie di cuore al Commissario Giorgio Pezzutto che ha curato il progetto ed è stato il punto di riferimento dei docenti, al funzionario della Polizia postale l’Ispettore Luciano Roberto e al Questore  dott. Mario Finocchiaro che, con la sua presenza, ha voluto testimoniare l’attenzione  delle Autorità verso il mondo della scuola.

L’altra attività progettuale ha riguardato l’ideazione di un concorso interno all’I.C. Patari-Rodari che ha coinvolto le classi quarte e quinte della scuola primaria e prime e seconde della secondaria di I grado. Il concorso “Cittadini come noi” è stato realizzato con il patrocinio del Comune di Catanzaro, Assessorato alla Pubblica Istruzione e alle Politiche Sociali, che ha garantito anche un contributo economico per l’assegnazione dei quattro premi in palio. A tal proposito, si esprime un vivo ringraziamento all’Assessore dott.ssa Concetta Carrozza per l’impegno profuso nella realizzazione delle attività: la sua lunga militanza nella scuola la rende particolarmente sensibile alle istanze educative”.

Le attività, progettate dalla referente dell’Istituto per l’educazone civica prof.ssa Genny Vasapollo, sono state fortemente volute dalla dirigente scolastica Anna Maria Rotella e realizzate grazie all’impegno dei due collaboratori, l’insegnante Alma Rao e la prof.ssa Laura Sinopoli e l’insegnante Emanuela Costantino che ha curato il coordinamento delle attività della scuola primaria e supportate digitalmente grazie al contributo dell’animatore digitale dell’Istituto, l’insegnante Sara Iozzi.

La dirigente scolastica ha espresso la propria soddisfazione soprattutto per il taglio interistituzionale assegnato al progetto: un’efficace sinergia tra scuola e istituzioni è indispensabile al fine di perseguire l’obiettivo comune di un’autentica  formazione di cittadini attivi e consapevoli.