Quantcast

L’arte dell’uncinetto rivive a Gagliano per la realizzazione di un albero di Natale da Guinness foto

L’iniziativa, dal fine benefico, è partita dal quartiere e coinvolge tutta la città. Ognuno potrà contribuire realizzando una tessera all'uncinetto o ai ferri

Quando un’iniziativa nasce animata da tanti buoni valori e spinta da altrettante finalità non può che essere accolta con entusiasmo e condivisione, soprattutto se è un gruppo social a portarla avanti, perché si sa, il bello della rete è quello di creare connessioni veloci e coinvolgere in poco tempo.

E’ quello che sta accadendo a seguito della proposta avanzata dal gruppo Facebook “RipartiAmo Gagghianu”, che attraverso un’iniziativa stravagante e solidale sta cercando di coinvolgere tutta la città di Catanzaro.

Un albero di Natale di tessere all’uncinetto, un’impresa difficile ma realizzabile

Sulla falsa riga di alcune iniziative portate avanti in altre città d’Italia e ne paesi dell’hinterland catanzarese, l’obiettivo del gruppo è quello di realizzare un grande albero di Natale fatto all’uncinetto, da installare nel cuore del quartiere o, perché no, nel centro città. Un’impresa non certo semplice ma senz’altro realizzabile, con l’impegno di chi è abile nella tradizionale arte del ricamo all’uncinetto o ai ferri: “Abbiamo tanto apprezzato l’iniziativa fatta a Pentone e in altre città e così ci stiamo dando da fare per portarla a termine nel migliore dei modi – ha detto la Candida Lobello, ideatrice dell’iniziativa – già siamo all’opera nella creazione delle tessere che comporranno l’albero e abbiamo riscontrato tanta partecipazione  volontaria da parte dei cittadini.”

Le tessere di lana, colorate e fatte all’uncinetto o ai ferri, dovranno misurare 20 cm x 20 cm ed essere consegnate ai responsabili entro il 30 ottobre 2021: “Sarebbe bellissimo se la partecipazione fosse numerosa – ha proseguito Candida Lobello – potremmo realizzare qualcosa di insolito e bello e se riuscissimo a comporre un albero con più di 2000 tessere potremmo anche entrare nel guinness dei primati.”

Con l’iniziativa si raccoglieranno fondi per sostenere malati oncologici

Ma non solo, perché l’iniziativa non è fine a se stessa ma ha un carattere sociale che la contraddistingue. L’istallazione sarà dedicata al ricordo di Don Dino Piraino, parroco del quartiere, e di tutte le persone morte di cancro: “A fine esposizione, l’albero verrà smontato e le mattonelle vendute a 3 euro – ha continuato a precisare – il ricavato sarà devoluto all’Associazione “Sassolini” che opera nel Reparto Pediatrico Onco-Ematologico del Pugliese ed al Gruppo Auto-aiuto “La saggezza delle Oche” fondato da Don Dino Piraino e che si occupa dei malati oncologici.”

Sarebbe bello coinvolgere tutta la città, gli organizzatori non si pongono limiti

Gli organizzatori non si pongono limiti, anzi, invitano tutti coloro che vogliono contribuire alla buona riuscita di questo evento ad attivarsi, dialogare e partecipare: “Abbiamo pensato al progetto come qualcosa da realizzare all’interno del quartiere ma qualora ci fossero le possibilità per fare un’istallazione nel cuore della città, coinvolgendo tutta la cittadinanza, saremmo felicissimi – ha concluso – potremmo fare qualcosa di bello, tutti insieme, per la città e per chi soffre, in attesa di riscontri, invitiamo tutti coloro che desiderano produrre le tessere a farlo.”

Le tessere dovranno essere consegnate entro il 30 Ottobre 2021 presso il forno “U Gesaru”, sito nel quartiere Gagliano di Catanzaro, oppure, chi avesse problemi a raggiungere il forno, potrà contattare la signora Candida Lobello all’idirizzo facebook https://www.facebook.com/forno.ugesaru o il gruppo Facebook Ripartiamo Gagghianu  https://www.facebook.com/Ripartiamo-Gagghianu,  e saranno loro a provvedere al ritiro dei lavori.