Quantcast

Cassa Forense approva tutti e tre i progetti presentati Coa di Catanzaro

Nuovo importante obiettivo raggiunto per il Consiglio dell’Ordine Distrettuale degli Avvocati di Catanzaro

Più informazioni su

Nuovo importante obiettivo raggiunto per il Consiglio dell’Ordine Distrettuale degli Avvocati di Catanzaro: Cassa Forense ha ammesso a finanziamento tutti e tre i progetti presentati nell’ambito del Bando per l’assegnazione di contributi per progetti di sviluppo economico dell’avvocatura n° 14/2019  (Art. 14 lett. A7 del Regolamento per l’erogazione dell’assistenza).

In particolare, i tre progetti ammessi  sono stati progettati e  sviluppati in perfetta sinergia dalla Commissione Fondi Europei del Coa (coordinata da Elena Morano Cinque), dalla Commissione per l’Innovazione e Servizi  del Coa (coordinata da Daniela Rodolà), dalla Fondazione Scuola Forense (con il Presidente  Amedeo Bianco e con il Direttore della Scuola Antonello Talerico) e dal Comitato Pari Opportunità (presieduta dall’Rosalba Viscomi), tutti con la gestione del Presidente Antonello Talerico

Il Presidente del COA di Catanzaro  Antonello Talerico ha evidenziato che il finanziamento di tutti i tre progetti presentati è l’ennesimo obiettivo centrato rispetto alla programmazione ordinistica iniziale che apre la strada a nuovi percorsi utili all’Avvocatura catanzarese.

La Coordinatrice della Commissione Fondi Europei  Elena Morano Cinque ha dichiarato: “sono particolarmente felice ed orgogliosa di questi risultati ottenuti. Ringrazio l’amico e collega  Talerico per la fiducia accordatami. Abbiamo redatto e presentato tre progetti e tutti sono stati ammessi a finanziamento. Frutto da un lato di idee buone e dall’altro del lavoro profuso all’interno della Commissione. Il mio ringraziamento sincero va al dott. Antonio Mazzei ed agli avvocati Enrico Mazza, Donatella Soluri, Maria Caterina(Marika) Pirelli, Giorgio Stella, Jole Le Pera, per l’apporto serio, professionale ed estremamente competente che hanno profuso nella elaborazione dei progetti.

La Coordinatrice della Commissione Innovazione e Servizi Daniela Rodolà ha dichiarato: “ fin dall’insediamento, il nuovo Coa ha individuato nella creazione di un nuovo sito web una delle priorità da realizzare e da consegnare ai colleghi. La volontà di offrire un portale dinamico,  completo e facilmente fruibile anche per le persone con disabilità temporanea o permanente   ha animato la Commissione da me coordinata nella stesura del progetto e  delle caratteristiche tecniche da offrire. Il risultato sarà un sito pienamente interattivo che consentirà a tutti i colleghi, anche fuori foro, di monitorare e gestire le attività giudiziarie ed amministrative ad esse connesse. Un plauso va ai colleghi che costituiscono la mia Commissione e tra questi un ringraziamento speciale è doveroso per gli avvocati Claudio Larosa, Luca Tinello e Giacinto De Septis che tra schemi , misure, conti, riunioni e contatti, hanno consentito di confezionare una relazione  di  progetto ambiziosa e vincente.”

Entrando nel merito dei progetti finanziati da Cassa Forense, quello in cui soggetto attuatore è direttamente il COA di Catanzaro (COA Catanzaro_Web_2.0 #Comunicare #Orientare #Assistere), consiste nella realizzazione di un nuovo Portale on line dell’ordine degli avvocati di Catanzaro ottimizzato con moderne tecnologie digitali in coerenza con gli obiettivi di sviluppo sostenibile. L’idea progettuale nasce dalla constatazione che ogni ordine professionale che si rispetti è prima di tutto una rete. Gli ordini sono, in primo luogo, enti pubblici che aggregano gli appartenenti ad una categoria professionale. In secondo luogo, sono dei veri e propri organi d’informazione, sia per i professionisti che per il resto della popolazione. La realizzazione di un moderno sito per un ordine professionale è il modo più funzionale per avviare e consolidare l’utilizzo di tecnologie digitali al fine di rendere più efficiente l’attività professionale sotto il profilo della produttività, più efficace sotto il profilo dell’interazione con gli stakeholder con i quali i singoli iscritti, ma l’intero ordine è chiamato a rapportarsi quotidianamente.

Il progetto il cui soggetto attuatore sarà la Fondazione Scuola Distrettuale Forense, dal titolo “L’avvocato 4.0: il legale esperto nella gestione dei Fondi Europei”, è in partenariato con l’ISIPM (Istituto Italiano di Project Management), con Confindustria Catanzaro e con la Sede territoriale di Unindustria, consiste in un corso di alta formazione in Europrogettazione e gestione dei progetti. Il Corso consentirà al nuovo avvocato 4.0 di adattarsi alle nuove esigenze del mercato rappresentando il perfetto candidato in grado di fornire supporto e consulenza in ambito di finanziamento europeo.

Il progetto il cui soggetto attuatore sarà il Comitato Pari Opportunità presso il COA di Catanzaro, consiste in altro Corso di alta formazione per avvocate/i sulla tutela antidiscriminatoria di genere.  Nasce la necessità di offrire alla classe forense del distretto di Corte di Appello di Catanzaro  un’opportunità di crescita  professionale e sviluppo di un nuovo ambito di interesse e di tutela dei diritti, onde favorire la  sostanziale formazione di qualità e garantire  il giusto accesso alla giustizia per le vittime  di discriminazione e promuovere una strategia integrata di prevenzione e contrasto alle discriminazioni e favorirne l’emersione del fenomeno,  attraverso un monitoraggio dei procedimenti per i diversi fattori di discriminazione.

Tutti e tre i progetti prevederanno una tavola rotonda di presentazione.

Più informazioni su