Quantcast

Spaccio e possesso di armi, due arresti

Non si fermano all'alt, dopo inseguimento e perquisizioni trovati armi e droga

Un nuovo colpo inferto dai militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Catanzaro allo spaccio di sostanze stupefacenti.
Nei giorni scorsi, infatti, durante un controllo economico del territorio nel comune di Catanzaro, i baschi verdi del Gruppo di Catanzaro, insospettiti dagli occupanti di un’autovettura intimavano l’alt; alla vista dei militari, i due soggetti a bordo cercavano di allontanarsi, immettendosi in una stradina secondaria nel vano tentativo di sfuggire al controllo.

Dopo un breve inseguimento, iniziato a viale Isonzo e finito nel quartiere Lido,  i finanzieri fermavano il veicolo e procedevano all’ispezione personale e dell’auto, riscontrando la presenza, nell’abitacolo, di numerose armi bianche e di 1.000 euro in contanti.
I militari riuscivano, inoltre, a recuperare un involucro, precedentemente gettato dal finestrino dell’automobile in fuga, nel quale era contenuta la sostanza stupefacente.
I due soggetti, di cittadinanza italiana, venivano, pertanto, tratti in arresto e, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, condotti agli arresti domiciliari. Quanto rinvenuto, in particolare 34,5 gr. di eroina, 1 tirapugni, 1 coltello, 2 pugnali, 1 frustino, 1 bastone di legno e i 1.000 euro in contanti, veniva posto sotto sequestro.
Nell’attuale scenario di emergenza sanitaria, durante il quale non cessano il consumo e lo spaccio di sostanze stupefacenti, i Reparti della Guardia di Finanza continuano a prevenire e contrastare i traffici illeciti, per la tutela della sicurezza e della salute pubblica.