Quantcast

Gettonopoli, udienza per i 19 indagati ad ottobre. Sei si erano opposti all’archiviazione

Davanti al giudice anche chi aveva accettato che gli fosse riconosciuta la tenuità del reato

Più informazioni su

E’ stata fissata per il prossimo 6 ottobre l’udienza in camera di consiglio per i 19 indagati nella vicenda Gettonopoli.

LA notizia arriva non senza un colpo di scena. Sei di loro infatti si erano opposti alla richiesta di archiviazione per tenuità del fatto. Si tratta di Filippo Mancuso (Difeso da Francesco Iacopino), Agazio Praticò (Difeso da Antonio Lomonaco ), Antonio Mirarchi (Difeso da Eugenio Perrone), Fabio Celia (Difeso da Eugenio Perrone), Antonio Angotti (difeso da Eugenio Perrone), Manuela Costanzo (difesa da Giuseppe Pitaro).

Il giudice, Valeria Isabella Valenzi, ha ritenuto l’opposizione ammissibile.

Gettonopoli e tenuità del fatto, c’è chi si oppone e dice “Utilizzati due pesi e due misure”

Richiesta di archiviazione per tenuità del reato non condivisibile

Ma scrive anche, nel decreto datato 28 maggio,  ed è qui il piccolo colpo di scena, che “con riferimento alle altre posizioni oggetto di richiesta di archiviazione, ad un primo esame proprio in questa fase ed impregiudicata ogni ulteriore valutazione, le considerazioni poste a fondamento della richiesta di archiviazione medesima non appaiono condivisibili”.

Ne consegue che, anche chi aveva accettato la richiesta di archiviazione non può considerare finita la vicenda.

Oltre ai primi sei consiglieri comunali, ad ottobre compariranno davanti al giudice anche Francesca Celi (difesa da Marco REina), Lorenzo Costa (Difeso da Maurizio Belmonte), Roberta Gallo (Difesa da Amedeo Bianco), Francesco Girona (difeso da Amedeo Bianco), Luigi Levato (Difeso da Helenio Caratginese), Rosario Lostumbo (difeso da Vincenzo Ioppoli), Rosario Mancuso (Difeso da Michele De Cillis), Giuseppe Pisano (difeso da Giuseppe Pisano), Cristina Rotundo (difesa da Amedeo Bianco), Giulia Procopi (Difesa da Enzo De Caro), Fabio Talarico (difeso da Amedeo Bianco), Antonio Ursino (Difeso da Daniela Gullì), Enrico Consolante (difeso da Flavio Pirrò e Rosario Montesanti)

Quattro posizioni erano state archiviate senza passare dalla tenuità del reato. 

Gettonopoli, quattro le posizioni archiviate senza passare per la “tenuità del reato”

Più informazioni su