Quantcast

Carcere di Catanzaro, Campagna (USPP): gravissima carenza di agenti e piano ferie a rischio

A fronte di un organico previsto di 470 unità – sottolinea il sindacalista - l’organico amministrato dell’Istituto Penitenziario di Catanzaro è di sole 382 unità

Più informazioni su

    Facciamo seguito alle varie segnalazioni avanzate dalla scrivente Organizzazione Sindacale, circa la carenza di personale presso gli Istituti penitenziari della regione Calabria, per ribadire, qualora ce ne fosse ancora bisogno, che presso la Casa Circondariale di Catanzaro continua a registrarsi un assottigliamento progressivo ed inarrestabile della consistenza numerica del personale di polizia penitenziaria, con ovvie conseguenze sul mantenimento dell’ordine e della sicurezza interna – è quanto dichiara Walter Campagna Segretario regionale Aggiunto dell’USPP (Unione Sindacati Polizia Penitenziaria).

    A fronte di un organico previsto di 470 unità – aggiunge il sindacalista – l’organico amministrato dell’Istituto Penitenziario di Catanzaro è di sole 382 unità, per cui al netto delle assenze, del numero dei distacchi in uscita e del personale promosso alla qualifica di Sovrintendente (che ha determinato una gravissima carenza nel ruolo degli agenti/assistenti), la carenza complessiva ammonta a quasi 100 unità.

    Un numero esorbitante per l’Istituto penitenziario più grande della Calabria che ospita oltre 600 detenuti.
    Pertanto, – conclude Campagna – alla luce di quanto più volte evidenziato, considerato che tale situazione renderà inattuabile la programmazione del piano ferie estivo del personale, si sensibilizzano gli Uffici competenti dell’Amministrazione Penitenziaria, all’assegnazione urgente di un congruo numero di unità del ruolo di agenti ed assistenti.

    Più informazioni su