Quantcast

Salvaguardare le Dune per proteggere la macchia mediterranea

Cittadini volontari hanno ripulito dai rifiuti la preziosa area di Giovino. L’iniziativa di WWF ha coinvolto l'associazione Dune, custode di questo luogo naturale

Un’altra giornata dedicata alla tutela del cuore verde della costa catanzarese e questa volta grazie all’impegno di WWF – Catanzaro in collaborazione con l’associazione Dune di Giovino, la Provincia di Catanzaro, la Regione Calabria e Calzedonia. Con la “Giornata Ecologica”, domenica mattina, i volontari presenti hanno provveduto a ripulire la preziosa area delle Dune di Giovino, dove spesso vengono abbandonati rifiuti che ne compromettono il suo ecosistema, il quale va tutelato per salvaguardare il continuum di biodiversità che va dal mare alla pineta.

Gli inquinanti, che si trovano sulla spiaggia, possono raggiungere il mare e con le mareggiate ritornare sulla spiaggia, questi sono un pericolo per le diverse specie di animali.

“L’iniziativa promossa dal WWF Italia in partenariato quest’anno con Calzedonia ha lo scopo di ripulire le nostre spiagge dai rifiuti – ha precisato Valentina Mazza, Presidente di WWF – Catanzaro – gli inquinanti ,che si trovano sulla spiaggia, possono raggiungere il mare e con le mareggiate ritornare sulla spiaggia stessa, questi sono un pericolo per le diverse specie di animali. Dalla tartaruga marina che scambia le buste di plastica per cibo, ai gabbiani reali che rimangono impigliati tra i rifiuti, l’inquinamento è dannoso per tutti gli esseri animali.”

Servono allora campagne di sensibilizzazioni che al contempo possano servire a ripulire le aree particolarmente a rischio, coinvolgere i giovani è fondamentale: “Sono contenta perché oggi hanno partecipato all’iniziativa anche bambini – ha proseguito – sono loro che avranno in consegna il nostro mondo e sono loro che recepiscono meglio i messaggi, ecco perché servono queste giornate.”

Quando si partecipa a queste giornate in molti non sanno bene come procedere è importante invece essere informati per tutelare ancora meglio i luoghi in cui si agisce.

All’iniziativa hanno partecipato attivamente anche i volontari dell’associazione Dune di Giovino: “Oggi ci siamo impegnanti a ripulire la spiaggia, di cui noi dell’associazione ne siamo custodi come Guardie Ambientali d’Italia, e siamo qui perché  abbiamo voluto  informare i partecipanti all’iniziativa su come ripulire le Dune –  ha detto Giovanni Miliè, Presidente dell’associazione – quando si partecipa a queste giornate in molti non sanno bene come procedere, è importante, invece, essere informati per tutelare ancora meglio i luoghi in cui si agisce. Tutelare le Dune è necessario, perché salvaguardando questo spazio si protegge anche tutta la macchia mediterranea interna. Servono delle regole civiche – ha concluso – non bastano quelle amministrative, bisogna interiorizzarle.” Ecco che allora iniziative come quella di oggi sono utili e necessarie per sensibilizzare tutti i cittadini e accompagnarli a camminare tra i preziosi luoghi naturali di cui essi stessi sono i custodi.