Quantcast

Commissione anti ‘ndrangheta, il presidente si scusa con i sindacati

Garantita la convocazione di una nuova riunione

Più informazioni su

Non è tardata ad arrivare la risposta del presidente della commissione anti ‘ndrangheta Antonio De Caprio alla nota di Fabio Riccio, segretario provinciale di Catanzaro del Nuovo Sindacato Carabinieri nonché delegato dalla Segreteria Nazionale del Sindacato per la Calabria, che aveva oggi commentato quanto successo quest’oggi a Reggio Calabria nella Sala del Consiglio Regionale, ove gran parte delle Organizzazioni Sindacali delle Forze di Polizia erano state convocate dal Presidente della Commissione che si occupa del contrasto alla ‘ndrangheta per poi essere dimenticate ad attendere – come si legge nella nota.

Alle rappresentanze sindacali di USIP, SIULP, SIM, SILF,FSP,SIAP, COISP-MOSAP, USIC, NSC, De Caprio porge “le scuse riguardo il ritardo con il quale ha avuto inizio la Commissione anti ‘Ndrangheta, convocata per la data odierna, alle ore 12:00. Mi preme evidenziare che il posticipo della stessa, purtroppo, non è dipeso dalla mia volontà, ma dal protrarsi di un’assise consiliare precedentemente convocata presso la stessa aula.
Il vostro contributo è per tutti noi prezioso. A tal fine, sin da ora comunico la mia volontà a convocare a breve, un incontro formale – richiesto, tra l’altro anche dal Segretario Generale del Sindacato Nazionale Finanzieri Calabria Donatello Dodaro – al quale sarete invitati a partecipare, presso la sede della Cittadella Regionale “Jole Santelli”, con ora e data da stabilirsi, dove alla presenza di “Capitano Ultimo”, potremo discutere insieme sulle problematiche e sulle possibili iniziative tese a contrastare il fenomeno della Ndrangheta in Calabria”.

 

 

Più informazioni su