Quantcast

Sellia Marina, tutti per Cristiana: il paese festeggia il battesimo di una figlia speciale

Sellia Marina, ancora una volta, si dimostra accogliente e solidale con chi non ha voce

L’interculturalità’ non è solo uno slogan nel paese della bandiera blu. Sellia Marina, ancora una volta, si dimostra accogliente e solidale con chi non ha voce. Una storia emozionante nel nome del Signore e’ stata scritta con inchiostro della filantropia.

Cristiana, nome di nascita e di battesimo, con i genitori nigeriani hanno partecipato alla santa messa domenicale, nella chiesa di Stella Maris. La parola di Dio ha messo sulla strada del gruppo oratorio fratelli arrivati a Sellia Marina attraverso i viaggi della speranza, i barconi della vita. Si crea cosi un rapporto di empatia e di affetto e solidarietà. Ponti e non muri. Cristiana e’ silenziosa, ma sofferente, ci si accorge che qualcosa non va: ci sono ferite che non si vedono, ma fanno male.

La comunità di Sellia marina si è caricata con speranza, ma anche con un po’ di apprensione, la loro croce e con amorevole cura ci si affida al Reparto patologie neonatale dell’ospedale Pugliese alla dottoressa I.G. e alla pediatra di famiglia P. A. G. , che per grazia di Dio hanno scongiurato la malattia peggiore, anche se deve essere tenuta sotto controllo.
Cristiana , attraverso il sacramento del battesimo, non è solo Cristiana di nome, ma anche di fatto.
Grazie a Sellia Marina, grazie al Gruppo oratorio, grazie ai parroci Don Raffaele e don Giuseppe, insieme una edificante narrazione nel nome del Signore.